GdS – Nainggolan-Cagliari, il retroscena. Inter irremovibile per mano di Zhang: “Il diktat è stato chiaro”

Il centrocampista belga si era promesso ai rossoblu, ma il presidente nerazzurro è stato chiaro

di Simone Frizza, @simon29_

Terminato ufficialmente il calciomercato, iniziano a filtrare tutti i vari retroscena relativi soprattutto alle mancate operazioni dell’ultimo minuto. La più importante in casa Inter, nonché quella rimasta in piedi fino al gong delle ore 20, è stata quella per portare Radja Nainggolan al Cagliari. Le difficoltà erano emerse da giorni, ma la sensazione di molti era che, per ‘il bene di tutti’, alla fin fine si sarebbe trovato un accordo. E invece non è stato così, con l’Inter che non ha scelto la via del compromesso sotto il diktat preciso avanzato dal presidente Steven Zhang.

La Gazzetta dello Sport spiega i risvolti della trattativa: il Cagliari spingeva per rinnovare il prestito del Ninja, mentre l’Inter non voleva concedere un’operazione di mercato che precludesse l’addio a titolo definitivo. O cessione immediata o prestito con obbligo di riscatto, quindi: i rossoblu non erano disposti a spingersi fin lì e quindi l’affare è saltato. Ora da Nainggolan ci si attende un’importante risposta sul campo.

>>>Sostienici su Patreon per avere accesso ai contenuti esclusivi<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy