ESCLUSIVA – Calciomercato, De Santis (agente Fifa): “Occhio a Zaracho, ecco il prezzo di Martinez Quarta. Attacco? Zapata perfetto per l’Inter”

ESCLUSIVA – Calciomercato, De Santis (agente Fifa): “Occhio a Zaracho, ecco il prezzo di Martinez Quarta. Attacco? Zapata perfetto per l’Inter”

Il procuratore ai microfoni di Passioneinter.com anticipa il prossimo mercato: “Lautaro al Barcellona? Gran feeling con Messi che lo vorrebbe con sé”

di Daniele Najjar, @Daniele_najjar
In una situazione di crisi sanitaria senza precedenti, non è facile capire se e quando il campionato di calcio italiano potrà ripartire. In questa situazione sono diverse le ipotesi sul tavolo, anche se attualmente la più gettonata, sembra essere quella di giocare d’estate, portando a termine le giornate che mancano.
Scelta che inevitabilmente si ripercuoterebbe anche sul prossimo mercato. Ne abbiamo parlato con l’agente Fifa Lorenzo De Santis, intenditore di calcio Sudamericano ed argentino in particolare.
Il coronavirus è passato da essere un problema “nostro” ad una crisi globale. Come si ripercuoterà questo nel calciomercato? Penso in particolare alla prossima finestra estiva.
“Questa emergenza del Coronavirus è un qualcosa di assolutamente nuovo ed inedito nel panorama mondiale. Chiaro che sta condizionando in maniera molto pesante anche lo svolgimento di campionati. È proprio questo il primo punto da affrontare: cercare di capire quando come sarà possibile portare a compimento la stagione sportiva 2019/2020. Da questo passaggio potrà dipendere anche parte di quello che sarà il mercato estivo del 2020 che sicuramente sarà condizionato questa grande emergenza. Dovremo capire se poi saranno spostate anche le date del prossimo mercato, si naviga a vista in questo momento, possiamo solamente aspettare sperando in qualche buona notizia”.
Di recente sei stato in Sudamerica… quali sono secondo te i prospetti provenienti da quelle zone che saranno protagonisti del prossimo mercato?
“Per quello che riguarda i protagonisti del prossimo mercato i nomi che mi sento di fare sono quello di Mattias Zaracho, che non è certo una novità, ma è una certezza per chi segue il campionato argentino
È un centrocampista offensivo classe ’98 l’anno scorso quando il Racing ha vinto il campionato è stato premiato come miglior giocatore. Il Racing ha rifiutato offerte importanti, su tutte quella di 20 milioni dell’Atletico Madrid. Vede il calcio, molto bravo nell’assist, dalla grande tecnica e che farebbe benissimo nel calcio europeo. Se andiamo a vedere i talenti emergenti non possiamo non citare il nome di Thiago Almada, premiato a dicembre come miglior giovane la Superliga Argentina. È originario di Fuerte Apache, lo stesso barrio di Tevez. Una pietra grezza ma dal talento purissimo che sta facendo molto bene con il Velez. Menzione di merito anche per Carrascal, centrocampista offensivo colombiano in forza River, ha avuto nonostante la giovane età una esperienza al Sevilla Atletic in Spagna, e nel campionato ucraino. Estro e sregolatezza, sta facendo benissimo sotto la guida di Gallardo e con la maglia colombiana. E poi c’è Martinez Quarta”.
Del quale si è parlato molto in ottica-Inter.
“E’ già nel giro della Seleccion Argentina. Difensore con grandi pregi, molto bravo in fase di impostazione, elegante. Ha imparato a essere sempre concentrato. Fa gola a molti club. L’Inter proprio in questi giorni attraverso le parole di Zanetti ha confermato un apprezzamento forte verso il giocatore. Clausola rescissoria di 21 milioni di dollari, ma si può portare via secondo me con 10-12 milioni più bonus”.
A gennaio è arrivato Franco Carboni per la Primavera, figlio d’arte di Ezequiel. Che tipo di giocatore è?
“Carboni classe 2003 è un esterno d’attacco, seconda punta. È rapido, dotato di un’ottima tecnica. Passato dal Lanus al Catania. Il Lanus al momento ha il settore giovanile più prolifico in argentina, ha dato più giocatori di tutti all’Argentina per il mondiale Sub 17. Nel catania ha ben figurato tanto da meritarsi le attenzioni dell’Inter”.
A proposito di argentini, c’è un possibile trasferimento che preoccupa molto i tifosi nerazzurri: Lautaro Martinez al Barcellona. Cosa c’è di concreto a parte i pubblici apprezzamenti?
“Lautaro è un attaccante straordinario, ancora giovanissimo. Ha grandissimi margini di miglioramento, sta facendo una stagione di altissimo livello, i numeri lo testimoniano. Vista l’età e visto il rendimento la clausola di 111 milioni sta attirando attenzioni di club come il Barça. Poi non è un mistero che Messi abbia un feeling particolare con lui e non abbia fatto mistero di aver piacere a giocare con lui. È una trattativa che sicuramente ci ritroveremo anche nella prossima finestra di mercato”.
A prescindere dalla possibile partenza di Lautaro, l’Inter sembra muoversi per un colpo in attacco. Si è parlato di Giroud ed Aubameyang. 
“Sicuramente l’Inter, a prescindere da Lautaro, dovrà intervenire in maniera importante in attacco. Sanchez è una scommessa che non ha dato i frutti sperati. Il giovane Esposito è un progetto di giocatore molto interessante ma che ha bisogno di crescere. Quindi almeno un attaccante importante deve arrivare. Giroud e Aubameyang sono nomi che circolano. Ma il profilo più adatto per l’Inter sarebbe quello di Duvan Zapata che sta facendo un’altra stagione straordinaria. Chiaro che chi ha i giocatori bravi cerca di tenerseli, ma per uno come lui farei di tutto perché sicuramente farebbe benissimo anche in un top club”.

LA REDAZIONE DI PASSIONEINTER.COM RINGRAZIA LORENZO DE SANTIS PER LA DISPONIBILITA’

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

LIVE Inter ora per ora – Mancini tra scudetto e Euro 2021. Barcellona su Lauraro. Il punto sui prestiti

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy