Agoumé: “All’inizio ho faticato, ora sono tranquillo. In futuro mi vedo all’Inter. Conte top al mondo”

Il centrocampista francese di proprietà dell’Inter è in prestito allo Spezia

di Raffaele Caruso
Agoume Inter

Lucien Agoumé finalmente sta dimostrando allo Spezia, all’Inter e all’intera Serie A di essere un giocatore importante, nonostante la giovanissima età. Il centrocampista francese classe 2002, dopo una prima parte di stagione in cui ha giocato davvero poco, ora ha scalato posizioni nelle gerarchie del centrocampo dello Spezia, diventando a tutti gli effetti un titolare.

Agoume Inter
Lucien Agoumé, Getty Images

L’Inter continua a monitorare con grande attenzione la sua crescita, dopo aver versato nelle casse del Sochaux circa 5 milioni di euro per il suo cartellino. E’ lo stesso Agoumé, ai microfoni de Il Secolo XIX, a fare il punto sulla propria esperienza in Serie A: “Spezia mi sono sempre sentito bene, fin dal primo giorno. All’inizio ho faticato, ma ora ho capito cosa mi chiede mister Italiano. Sono tranquillo, in campo cerco di far vedere quello che so fare. Torino è per noi una tappa importante”.

Su Conte e il paragone con Pogba: “Ero molto teso quando a 17 anni Conte mi fece debuttare in Prima Squadra: finì con un pareggio 1-1 con la Fiorentina. Per me è uno dei migliori allenatori del mondo. In futuro mi vedo all’Inter: spero di diventare un giocatore di riferimento in nerazzurro. Pogba? Da quando ho iniziato a giocare a calcio si è sempre fatto questo paragone con lui. Lo seguo, è un giocatore importante, mi piace, ma io e lui siamo diversi”.

>>>Sostienici su Patreon per avere accesso ai contenuti esclusivi<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy