Atalanta-Inter, Conte (Dazn): “Il gap con la Juventus è ancora grande. Messi? Solo io so quanto ho sudato per portare Lukaku”

Atalanta-Inter, Conte (Dazn): “Il gap con la Juventus è ancora grande. Messi? Solo io so quanto ho sudato per portare Lukaku”

Il tecnico nerazzurro ha commentato la gara di Bergamo

di Andrea Pennacchi

L’Inter ha battuto l’Atalanta 2 a 0 e si è assicurata il secondo posto. Le reti di D’Amboriso e Young regalano ad Antonio Conte tre punti preziosi e il primato come miglior difesa in Serie A. Ai microfoni di Dazn ha parlato il tecnico nerazzurro, parlando della gara e più in generale della stagione.

Queste le sue parole: “Mi dà soddisfazione il percorso che ha fatto questa squadra, compresi i 43 punti fuori casa, la miglior difesa in campionato ed aver subite meno sconfitte di tutti. Il merito è dei calciatori e di chi ha lavorato con loro. Nonostante Le mille difficoltà di quest’anno, come gli infortuni, abbiamo fatto un gran lavoro. 82 punti sono tanti”.

CLASSIFICA – “Il gap con la Juventus esiste. Ancora si tratta di una distanza importante, c’è poco da dire. Dobbiamo essere intelligente a non deprimerci e a fare valutazioni di euforia eccessiva. In campionato siamo migliorati tanto rispetto all’anno scorso, come in Coppa Italia. A fine stagione si faranno le  dovute valutazioni, è stata una stagione dura per me. Mi conforta questo gruppo di professionisti, che ha dato tutto e ringrazio. Abbiamo fatto tanto”.

COSA MANCA – “Per adesso la Juventus festeggia il nono scudetto consecutivo, dimostrando in questi anni la loro superiorità. C’è stato un lavoro diverso rispetto alle altre squadre. Ha una struttura dentro e fuori dal campo migliore delle altre. Ora però stiamo cercando di migliorare”

VALUTAZIONI – “E’ stata un’annata dura anche dal punto di vista personale. Ora dobbiamo finire nel migliore dei modi e tutti quanti faremo delle valutazioni per il prossimo anno”.

TATTICA – “Abbiamo preparato questa gara in base a come era andata quella di andata. E’ stato fatto nel migliore dei modi. In questo tragitto i ragazzi sono migliorati nella fase di non possesso. C’è sempre la voglia di andare avanti e che non torna avanti. Non si può tornare indietro al portiere, altrimenti diventa difficile. Merito di questi ragazzi, che sono eccezionali.

ATALANTA –Gasperini sta facendo cose egregie e credo che abbia portato qualcosa di nuovo. Complimenti a lui e alla sua squadra”.

CRITICHE – “Si sono state fatte tante critiche a questi ragazzi e anche nei miei confronti. Non mi è piaciuta per niente questa cosa. Quello che dico spesso viene criticato, ma va bene così”.

LUKAKU – “E’ un attaccante forte, io lo cercavo già ai tempi del Chelsea, poi lo prese lo United. E’ atipico, perché ha una struttura di 1,90 e non permette agli avversari di stare tranquillo. Può migliorare anche nel tocco, nella pulizia e nel passaggio. Se migliora questo diventa unico. Oggi anche Lautaro mi è piaciuto tanto, così come Sanchez. Messi? Solo io so cosa è servito per portare Lukaku qui. Non è stata certo una passeggiata, ve lo assicuro”.

>>>Iscriviti al canale Youtube! Parla con noi ogni giorno in Diretta alle 19<<<

Siamo LIVE ora su YouTube. Entra a commentare la partita con noi

freccia

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy