Branca: “Ausilio ha imparato da me, al prossimo trofeo gli offrirò una cena. Conte? Ricorda Mancini”

Branca: “Ausilio ha imparato da me, al prossimo trofeo gli offrirò una cena. Conte? Ricorda Mancini”

L’ex direttore sportivo dell’Inter rivela di aver formato l’attuale ds

di Antonio Siragusano

Ormai da qualche stagione le strade dell’Inter e di Marco Branca si sono definitivamente separate. L’ex direttore sportivo nerazzurro, anche a distanza di anni, conosce piuttosto bene l’ambiente interista e molti degli attuali dirigenti che operano in società. Tra questi, ad esempio, l’attuale ds Piero Ausilio al quale ha insegnato a muovere i primi passi all’interno dell’immenso mondo del calciomercato, dicendosi fiero dei risultati raggiunti dal suo ex allievo nel corso degli anni. Ecco l’intervista di Branca, pubblicata questa mattina sulle pagine de la Repubblica.

CONTE – “Mi ricorda Roberto Mancini. Ha passione, partecipa emotivamente alle vicende della squadra, è un motivatore. Sono tratti di carattere positivi, che hanno il loro rovescio della medaglia. Come Mancini, Conte a volte si lascia trascinare in dichiarazioni e comportamenti che possono sembrare fuori dalle righe. Ma il valore di entrambi non si discute”.

AUSILIO – “È un uomo capace e perbene. Conosce a fondo l’Inter, e ogni anno diventa più bravo. L’idea che possa avere imparato qualcosa da me mi rende orgoglioso, ma i meriti sono tutti. Consigli? Non mi permetterei mai di dare indicazioni. È un professionista serio e preparato, non ha bisogno dei miei consigli. L’allievo supererà il maestro? Glielo auguro. Ma sono un tipo pragmatico, guardo ai risultati. Il giorno in cui vincerà con l’Inter il sedicesimo trofeo da direttore, gli offrirò una cena”. 

>>>Iscriviti al canale Youtube! Parla con noi ogni giorno in Diretta alle 19<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy