Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

INTER NEWS

Torna la Champions League: come funzionano davvero i sorteggi?

Champions League, Getty Images

Chi può trovare nel girone e chi no l'Inter di Inzaghi?

Pietro Magnani

Finalmente si torna ad assaporare il clima da Champions League. Giovedì 26 agosto alle 18, a Istanbul, verranno infatti sorteggiati i gironi che vedranno protagoniste 4 squadre italiane, Inter, Juventus, Atalanta e Milan. I nerazzurri di Simone Inzaghi, finalmente, torneranno in prima fascia, quella delle "teste di serie" dopo aver vinto lo scorso campionato. Ma non corriamo troppo: come funzionano davvero i sorteggi dei gironi di Champions?

Le 32 squadre qualificate verranno suddivise in 4 fasce, a seconda dei piazzamenti nei rispettivi campionati o al punteggio complessivo dato dalle precedenti partecipazioni alla Champions League. In ogni girone ci saranno 4 squadre, una per fascia di appartenenza. In caso di avanzamento quindi le squadre della stessa fascia si troveranno solo molto più avanti nella competizione, a partire dai quarti.

 UEFA (@Getty Images)

Nella prima fascia, quella appunto dell'Inter, ci saranno tutte le vincitrici dei principali campionati nazionali europei e le squadre che hanno vinto l'ultima Champions League e l'Europa League, ossia Chelsea e Siviglia. Niente scontro immediato tra i nerazzurri e il grande ex Romelu Lukaku quindi, fresco di ritorno ai blues. La seconda fascia, in particolare in questa annata, è quella che presenta più insidie, con club imponenti come PSG, Barcellona, Real Madrid e Manchester United a mettere paura all'Inter. Poi, nella terza e nella quarta, il coefficiente di difficoltà scende inevitabilmente, con avversarie molto più abbordabili, seppur sempre insidiose.

La nota positiva, come al solito, è  quella di non poter incontrare nello stesso girone, oltre ai club appartenenti alla stessa fascia, anche quelli provenienti dallo stesso paese. Niente Inter-Juve o Inter-Milan quindi, perlomeno non fino alla fase ad eliminazione diretta. Una volta quindi che si esclude la possibilità di sorteggiare club dello stesso paese e fascia, si può procedere casualmente all'estrazione delle palline: starà alla dea bendata poi essere benevola con i nerazzurri o meno.