GdS – Inter-Bologna, retroscena rigore: la scelta di Lautaro fa arrabbiare la dirigenza

Sul risultato di 1 a 0 i nerazzurri hanno fallito l’occasione dagli undici metri

di Andrea Pennacchi

Nella brutta serata dell’Inter contro il Bologna, che ha portato alla sconfitta dei nerazzurri per 2 a 1, c’è stato l’episodio del rigore che ha fatto molto discutere. Sul risultato di 1 a 0 in favore degli uomini di Antonio Conte, arriva la clamorosa occasione dagli undici metri che poteva chiudere la partita in favore della squadra di casa. Lautaro, però, si è fatto ipnotizzare dal portiere rossoblù Skorupski, calciando decisamente male e fallendo così l’opportunità. Dopo l’episodio ci sono state forti critiche sulla decisione di usare l’argentino come rigorista, poiché la scelta fin’ora era sempre ricaduta su Lukaku.

Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, la dirigenza nerazzurra sarebbe arrabbiata con Lautaro per aver ‘rubato’ il rigore al gigante belga. Secondo il quotidiano, infatti, avrebbe dovuto calciarlo lui, visti i precedenti positivi dagli undici metri e la decisione del Toro non è affatto piaciuta al club di Suning. Il tecnico leccese aveva preferito non esprimersi sull’accaduto, dichiarando che comunque era una situazione da gestire meglio.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

LIVE Inter ora per ora – Le pagelle, le parole dei protagonisti ed i commenti: il post partita di Inter-Bologna

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy