inter news

Fiorentina-Inter, Handanovic (Rai): “Siamo arrabbiati ma pensiamo alla prossima partita. Su Icardi e Keita…”

Il portiere parla da capitano e guarda già avanti

Lorenzo Della Savia

"Nel post partita di Fiorentina-Inter, il capitano dei nerazzurri Samir Handanovic è intervenuto ai microfoni di Rai Sport per fare il punto sulla partita andata in scena questa sera e conclusa 3-3 tra le polemiche per la direzione di gara dell'arbitro Abisso: "E' normale che siamo arrabbiati, abbiamo perso una vittoria per un rigore che non c'era. E' vero anche che noi ci siamo abbassati, però ormai è finita e pensiamo alla prossima", afferma.

"SULLA DIREZIONE ARBITRALE - "Ci sono stati tanti episodi, poi bisognava valutarli bene. Non è la prima volta in cui c'è tanto recupero e in cui la partita è spezzettata. Bisognerebbe mettere nuove regole su come velocizzare il gioco".

"SULLA GESTIONE DELLA PARTITA - "Noi abbiamo gestito bene la partita fino al secondo gol della Fiorentina. Quello ha dato loro un po' di vita e si sono buttati in avanti. Era difficile gestire la palla perché il vento tirava forte e giocare la palla era un rischio".

"SULLO SPOGLIATOIO - "La squadra è compatta, lo spirito è giusto, si combatte e non parliamo più di quello che è successo. Dobbiamo pensare alle partite e andare avanti. Se ci manca Icardi? Ci mancano lui e Keita, che sono entrambi infortunati".

"SUGLI ERRORI DI STASERA - "Ci sono stati tanti errori oggi, da parte di tutti, quindi è difficile focalizzarsi su un singolo aspetto".

"SUL SUO PIAZZAMENTO SUL 3-2 DI MURIEL - "Merito di Muriel, però quando il portiere prende gol sul suo palo ha sempre delle responsabilità, ma poi si può valutare e discutere. E' una regola non scritta del calcio".

"SULLE SFIDE CON ROMA E NAPOLI - "Se il nostro spirito sarà quello di oggi e delle partite precedenti, non potremo avere paura di nessuno".

Potresti esserti perso