Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

inter news

Inter-Juventus, Conte (Sky): “Abbiamo trovato una credibilità. Con il giusto mercato ad agosto, ora saremmo strafavoriti. E la società…”

Il tecnico nerazzurro ha commentato la grande gara dei suoi

Andrea Pennacchi

"E' stata una grande serata per l'Inter, che batte la Juventus 2 a 0 dopo una grande prestazione. A San Siro i nerazzurri hanno dominato dal primo all'ultimo minuto e sono state decisive le reti di Vidal e Barella. Al termine della gara è intervenuto Antonio Conte ai microfoni di Sky, commentando a caldo il grande successo.

"Queste le sue parole: "Per vincere contro la Juventus, che per tutti in Italia è un parametro importante di paragone, devi fare una partita incredibile che sfiori la perfezione. Questa sera ci siamo riusciti e la più grande soddisfazione è che abbiamo punito la Juve con le armi che già conoscevamo. Sono contento per i ragazzi, perché queste sono le partite che ti danno autostima. La strada che abbiamo iniziato un anno e mezzo fa sta dando i suoi frutti. La Juventus vince da 9 anni in Italia e secondo me ancora il gap rimane, con tutte le squadre. Ma stiamo lavorando per ridurlo sotto tutti i punti di vista".

 Nicolo Barella, Getty Images

"OBIETTIVO SCUDETTO -"In campo ho visto un Inter credibile e questa è la mia grande soddisfazione. Dopo un anno e mezzo siamo tornati ad avere la nostra credibilità. L'eliminazione in Champions comunque è un neo che ci portiamo dietro e brucia. Però i ragazzi sanno che anche dalle ferite gravi si deve lavorare a testa basta in modo da non ripetere gli errori".

"SOCIETA' - "Non possiamo dire che le situazioni societarie non ci interessano, perché sarebbe una bugia. Noi comunque dobbiamo pensare al campo e a rendere orgogliosi i nostri tifosi. Mi auguro che la situazione si possa risolvere nel migliore dei modi. Sapevo che già ad agosto c'erano delle problematiche e le abbiamo affrontate. Ora queste problematiche rimangono e ci auguriamo di risolverle".

"OCCASIONI DA GOL -"I gol degli attaccanti non ci sono stati, ma penso per sfortuna. Le occasioni le hanno avute e penso che questa squadra crea tanto. Spesso non siamo freddi sotto porta e per fare gol abbiamo bisogno di 3 o 4 chance per fare gol. Attacchiamo comunque con tanti giocatori e abbiamo tante armi per andare in rete. La costante è che questa squadra crea tanto. Non sono preoccupato da quello che si fa in campo, perché il lavoro c'è anche se a volte qualcuno fa finta di non vedere. Questa gara era uno step importante, dove si doveva sentire il sangue e ammazzare l'avversario. Da avversario avevo sempre preso batoste contro la Juventus".

"GAP - "I cicli iniziano e finiscono se non sei bravo a rinnovarti. La Juventus ci è riuscita in questi anni, grazie a giocatori che danno spessore e senso di appartenenza. Anche quest'anno sul mercato hanno fatto: c'è gente competente nel club e hanno fatto qualcosa di incredibile per poter dominare per tanti anni. Detto questo, il gap continua a rimanere, anche con tutte le altre squadre. Oggi abbiamo vinto, anche se una rondine non fa primavera. Se avessimo saputo fare il mercato ad agosto, ora saremmo strafavoriti".