Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

inter news

Lo Jiangsu si scioglie, il presidente: “Spero non accadano più episodi simili. Il calcio è anche un prodotto sociale”

La società di Nanchino è stata per sei anni sotto la proprietà di Suning

Lorenzo Della Savia

"Tempo di smobilitazioni, a Nanchino, e del resto non è altro che l'effetto di un contesto politico ed economico dove un governo decide di inaugurare investimenti di Stato in un settore - oggi il calcio, domani altro - salvo poi ritrattare e tornare sui propri passi, ritenendo l'investimento un buco nell'acqua: in Cina il calcio non è esploso, il Partito chiude i rubinetti e le società (molte, tra cui lo Jiangsu, di proprietà di Suning) smantellano, mediamente dopo pochi anni di storia. E a parlarne, a CCTV News, tra gli altri, è Chen Xuyuan, presidente proprio dello Jiangsu.

""Dal punto di vista degli investimenti del club, il calcio stesso dovrebbe essere considerato un prodotto di assistenza sociale - afferma - Gli investitori dovrebbero comunque considerare le responsabilità sociali e le questioni di immagine sociale alla base degli investimenti nel calcio. Ci auguriamo che questo genere di cose non accada in futuro il più possibile. Per gli investimenti nel calcio, a differenza degli investimenti aziendali in progetti, lo scopo commerciale non è quello più importante. Se ogni club aderisce a questa filosofia, credo che le difficoltà operative temporanee non diventeranno un problema fondamentale".

Potresti esserti perso