TS – Con Kolarov ed Eriksen, l’Inter torna pericolosa sulle punizioni dirette: l’ultima rete risale al 2018

Ad andare a segno fu Joao Cancelo contro il Cagliari: era il 17 aprile 2018

di Cesare Milanti, @cesaremilanti

Aleksandar Kolarov è sempre più vicino all’approdo sulla sponda nerazzurra del Naviglio, pronto a rinforzare sia la retroguardia a tre che la fascia sinistra nello scacchiere tattico di Antonio Conte. Il serbo, però, non sarà importante solamente negli schemi cari al tecnico pugliese, bensì potrà essere un’arma non indifferente nei calci piazzati: l’Inter non segna un gol su punizione dal 2018, l’obiettivo è invertire questo trend nella prossima stagione.

Come riportato da Tuttosport, la Beneamata potrà contare sia su Kolarov che su Eriksen per rendersi pericolosa a gioco fermo, specialmente sulle punizioni. L’Inter è stata la squadra che ha segnato di più su calcio piazzato, anche grazie ai saltatori di cui dispone in rosa (20 gol complessivi di testa, record in Serie A); nonostante ciò, un gol direttamente su punizione non è mai arrivato: l’ultimo risale al 17 aprile 2018, grazie a Joao Cancelo.

Oltre al laterale serbo ed al fantasista danese, inoltre, l’Inter potrà contare su Alexis Sanchez, confermato in pianta stabile ad Appiano Gentile dopo l’exploit post-lockdown. Negli ultimi cinque campionati, sono state quattro le reti su punizione diretta: il già citato Cancelo, Brozovic contro il Benevento, Banega nel 2016/2017 e Ljajic nel 2015/2016. Kolarov e gli altri specialisti nerazzurri cercheranno di aumentare il bottino.

>>>Iscriviti al canale Youtube! Parla con noi ogni giorno in Diretta alle 19<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy