Scudetto Inter

Le quote Scudetto Serie A 2022/2023: l’Inter può fare la rimonta?

Esultanza Inter
All’inizio dell’anno l’Inter era data come una delle favorite per la vittoria finale del campionato italiano

Martina Napolano

All’inizio dell’anno l’Inter era data come una delle favorite per la vittoria finale del campionato italiano. Da alcuni era vista addirittura come l’assoluta favorita: il ritorno di Lukaku, i rinforzi (Asllani, Mkhitaryan, Bellanova e Onana) e i big rimasti (come Skriniar, nonostante le voci sul PSG). Tutti fattori che facevano pensare a un possibile riscatto rispetto all’anno precedente in cui i nerazzurri non sono riusciti nel bis, permettendo al Milan la vittoria di uno Scudetto che mancava da oltre 10 anni.

L’inizio della stagione ha però spostato completamente gli equilibri. Le sconfitte contro Lazio, Milan, Udinese e Roma hanno messo in serie crisi, per un periodo, la squadra nerazzurra aumentando - addirittura - le voci di un possibile esonero di Simone Inzaghi. Ora le cose sembrano essere cambiate: da quella caduta (l’ultima) contro i giallorossi, l’Inter ha messo in serie diversi risultati positivi. Di fatto, in campionato arriva da tre vittorie consecutive ma, soprattutto, la squadra di Inzaghi si è rivitalizzata con il doppio incontro con il Barcellona che ha portato alla qualificazione agli ottavi di Champions League, arrivata matematicamente con la vittoria per 4-0 contro il Viktoria Plzen.

Adesso la domanda viene spontanea: l’Inter può davvero compiere l’impresa in campionato? Rimontando così gli attuali 8 punti che dividono i nerazzurri dal Napoli (in forma assolutamente straordinaria).

Vincente in Serie A: le quote dei bookmakers

—  

Se diamo un’occhiata ai portali, come https://casinohex.it/, la situazione sembra essere abbastanza chiara.

Il Napoli viene visto come il vero favorito quest’anno: non solo per la vetta e i 29 punti con cui guida la classifica attualmente in Serie A ma soprattutto perché ha dimostrato di essere una squadra formidabile, piena di risorse anche per la stessa Champions League dove ha dominato il girone insieme a Liverpool, Ajax e Rangers. Ma i partenopei riusciranno a mantenere questo ritmo da big europea? Anche l’anno scorso gli azzurri sono riusciti a mantenere un ruolino di marcia strepitoso nella prima parte di campionato per poi calare nella seconda parte, tanto da finire terza in campionato.

Dietro, invece, c’è il Milan: proprio come in campionato dove attualmente occupa la seconda posizione solitaria a tre punti dal Napoli di Spalletti. I rossoneri, essendo campioni d’Italia, non possono non combattere per il titolo (o almeno essere ritenuti tra i favoriti) ma, almeno per il momento, la squadra di Pioli ha mostrato qualche scricchiolio di troppo in difesa. Difesa che era stata una delle basi su cui il Milan ha basato la vittoria finale.

E poi c’è l’Inter: più di Atalanta, Roma, Juventus e Atalanta. I bookmakers non vedono così improbabile una rimonta dei nerazzurri che però rimangono comunque dietro a Napoli e Milan. Le prossime partite e, soprattutto, la ripresa dopo il Mondiale sapranno dire la verità. Una cosa è certa: con già quattro sconfitte nel proprio score, l’Inter di Simone Inzaghi non si può permettere molti passi falsi. Da oggi in poi, i nerazzurri dovranno essere una macchina da guerra per arrivare al titolo.

 

tutte le notizie di