Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

inter news

Lukaku: “Da piccolo vedevo i gol di Adriano su Youtube. Il tiro contro la Grecia l’ho provato per una settimana”

Il centravanti belga racconta anche l'infanzia complicata con la famiglia

Antonio Siragusano

"E' stata una diretta assolutamente piacevole quella tra Romelu Lukaku e l'Imperatore Adriano, che ha rivelato la grande umanità che contraddistingue lo spessore degli uomini, ancor prima dei calciatori. Pur non conoscendosi, i due si sono rivolti tra loro come dei vecchi amici, con quel rispetto reciproco che si poteva scorgere soprattutto dall'emozione del centravanti belga, cresciuto in un'infanzia complicata ma con il mito di Adriano sempre nella testa.

"Questi i ricordi di Big-Rom: "Questo calciatore ha fatto grandi cose per l'Inter e per la nazionale del Brasile, per me era un idolo da bambino. Sono molto contento di parlare con te, eri il mio idolo per come giocavi, per quello che hai fatto per l'Inter. Mi ricordo la mia prima partita guardavo il campo, poi mi sono girato dai tifosi, da mia mamma e mio figlio. Pensavo ai tuoi gol e quelli di Ronaldo e sapevo di essere in un club top. Qual è stato il tuo gol più bello? Per me il più bello è quello che hai fatto con la Roma".

"IDOLO - "Da piccolo dovevo aspettare di andare dal fratello di mio padre per vederti su Youtube, perché mio padre non poteva permettersi la tv. Parlare con te adesso per me è fantastico. Il gol che hai fatto in Nazionale contro la Grecia è stato incredibile. Quando l'ho visto in tv, tutta la settimana ho provato il tiro di potenza da 30 metri. Io e te insieme? Faremmo 70 gol. Sono molto simile a te, facciamo gol ma giochiamo tanto per la squadra. Spero di fare quello che hai fatto tu".

"GIOCO DI SQUADRA - "Quando gioco con Lautaro è così, prima pensiamo alla squadra e poi al resto. Quando giocavi con due punti, con chi ti trovavi meglio? Tu e Martins alla Play... Stankovic a destra e Recoba a sinistra, Cambiasso e Veron a centrocampo, non perdevo mai. Come mi trovo? Molto bene, quando c'è stata l'opportunità di venire ho pensato subito all'Inter, a nessun'altra squadra. Ho visto la Coppa Uefa vinta con la rete di Ronaldo, poi c'eri tu. Sì, il nostro stile di gioco si adatta a questo campionato. La prima settimana è stata complicata perché è molto tattico. Conte mi ha aiutato molto, ma anche lo staff e i compagni. Era importante trovare una squadra che mi aiutasse molto, e all'Inter è così. Mi sento molto bene qui".

https://www.passioneinter.com/notizie-nerazzurre/inter-news-live/