Tra tanti cambi e pochi highlander: tutti gli uomini dell’Inter dal 2010 ad oggi. Oriali torna?

La società nerazzurra ha visto tantissimi cambi sia per la parte amministrativa che sportiva del club

di Marco Accarino
helander inter

Una dirigenza solida e ben strutturata è alla base di ogni successo, anche fuori dall’ambito sportivo. Lo capì la Juventus del dopo Calciopoli, ma stenta a capirlo l’Inter. La pazzia dei nerazzurra è ormai arcinota da tempo, tant’è che l’appellativo “pazza” accompagna sempre il nome dell’Inter e dei propri tifosi. Lo stesso aggettivo potrebbe essere affiancato anche alle scelte dirigenziali prese dal 2010 ad oggi: sono tantissimi coloro che hanno lavorato per la società meneghina, mentre gli highlander si contano sulle dita di una mano. Nella parte amministrativa della società si sono succeduti un totale di 59 membri tra Presidenti, amministratori delegati, team manager, direttori dell’area sportiva e vicepresidenti. Tra allenatori, membri dello staff tecnico e nuovi acquisti invece l’Inter in 7 anni ha portato ben 133 volti nuovi.

Pochi coloro che sono presenti da anni: “Il direttore sportivo Piero Ausilio, fresco di rinnovo fino al 2020, è all’Inter dal 1998 quando era segretario del settore giovanile. Da allora è sempre rimasto, a eccezione di una stagione da ds allo Spezia, club controllato dall’Inter, e ha scalato la… catena di comando: direttore del vivaio, ds (e vice di Marco Branca), ora responsabile dell’area tecnica. C’è però chi in nerazzurro è arrivato ancora prima di lui: Roberto Samaden, attuale direttore della cantera, è all’Inter dal 1990 esattamente come Giuseppe Giavardi, responsabile dello scouting dei giovani. Nella “Masia” nerazzurra però ci sono ormai da tanti anni anche il responsabile tecnico Daniele Bernazzani, il “re” degli osservatori Casiraghi e il responsabile dell’attività di base, Giuliano Rusca. Altri “superstiti” sono i fisioterapisti Marco e Massimo Dellacasa, ultimi rappresentati di una famiglia che da tre generazioni (ovvero dal 1945) cura i muscoli degli interisti”.

Menzione speciale va fatta per Gabriele Oriali: i tifosi dell’Inter si auspicano un suo ritorno da molto tempo, ed ora il sogno potrebbe relizzarsi. L’ex centrocampista della Nazionale infatti potrebbe tornare alla Pinetina come “uomo forte” all’interno dello spogliatoio.

CONTE E’ IN RITARDO, CRONISTA LASCIA LA SALA: CHE RISATE IN CONFERENZA

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy