Udinese, ex bestia nera dell’Inter: ecco com’è cambiato il trend negli ultimi anni

Udinese, ex bestia nera dell’Inter: ecco com’è cambiato il trend negli ultimi anni

Fra il 2011 ed il 2015 nerazzurri sconfitti in sei occasioni, ma nelle ultime stagioni la rotta si è invertita

di Raffaele Digirolamo, @RaffaDigi97

Una sfida decisiva e fondamentale per la stagione di entrambe le squadre, nella quale un successo potrebbe garantire quel pizzico di serenità in più per affrontare il finale di campionato ed una sconfitta potrebbe gettare nuovamente i due club nel vortice delle varie compagini pronte ad insidiare le rispettive posizioni. Obiettivi diversi, ma approccio similare alla partita per Udinese ed Inter, che sabato sera si sfideranno alla Dacia Arena, nella città friulana. La formazione bianconera, con un successo, potrebbe chiudere quasi definitivamente i conti per la salvezza, mentre quella nerazzurra, vincendo, metterebbe una seria ipoteca sulla qualificazione alla prossima Champions League.

Guardando i precedenti dell’incontro, si può notare un caso curioso. La formazione bianconera, infatti, è stata per anni una vera e propria bestia nera per il club di Corso Vittorio Emanuele, avendo ottenuto, fra il 2011 ed il 2015, ben sei successi ed un pareggio in nove gare. Uno score decisamente negativo per l’Inter, che però è riuscita ad invertire la tendenza negli anni successivi, che hanno visto un netto predominio della formazione meneghina.

A partire dalla sfida di ritorno del 2014-2015, infatti, hanno ottenuto i tre punti per sette volte in otto partite, bucando la porta avversaria in ventuno occasioni. L’unica sconfitta, però, è stata pesante: risale allo scorso anno e corrisponde al primo match perso da Luciano Spalletti sulla panchina dell’Inter, che diede via al lungo periodo no della formazione allenata dal tecnico di Certaldo.

Inter attenta: Gundogan avvistato a Monaco, Bayern pronto ad affondare il colpo?


Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy