Vanheusden: “L’esordio in Nazionale affascinante, ma agli Europei non ci penso più”

Il difensore belga si è finito sotto i ferri lo scorso novembre in seguito ad un brutto infortunio

di Antonio Siragusano

Dopo essersi rotto i legamenti del crociato del ginocchio destro lo scorso novembre, Zinho Vanheusden ancora una volta sta cercando di recuperare con calma per ristabilirsi in vista della prossima stagione. Un infortunio che ha costretto all’intervento il difensore dello Standard Liegi che aveva già sofferto lo stesso problema nel 2017. La sua annata è praticamente finita, così come il sogno di poter andare all’Europeo 2021 indossando la maglia del Belgio. Il giovane centrale cresciuto nelle giovanili dell’Inter aveva già esordito con i Red Devils e, prima che incappasse nel brutto infortunio, sperava di poter rientrare nel gruppo dei 23.

Zinho Vanheusden, Getty Images

Intervistato sulle pagine di hbvl.be durante le festività natalizie, Vanheusden ha spiegato di essersi ormai rassegnato ad un recupero in vista dell’Europeo, ma di sperare ancora di poter giocare ancora qualche minuto con il suo Standard entro la fine della stagione. Le sue parole: “Se riuscissi a tornare in campo entro la fine della stagione sarebbe un successo. Gli Europei? Ormai non ci penso più. Ricordo il debutto in nazionale come un’esperienza affascinante. Mi sarebbe piaciuto poter farne parte più a lungo, perché difficilmente si vedrà in avanti un gruppo del genere”. 

>>>Sostienici su Patreon per avere accesso ai contenuti esclusivi<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy