Zazzaroni: “Dzeko-Sanchez come un’auto di lusso e una berlina. Io destabilizzo l’Inter? Sticazzi. A Marotta…”

Il direttore del Corriere dello Sport torna all’attacco

di Raffaele Caruso

Ivan Zazzaroni, direttore del Corriere dello Sport, torna all’attacco dopo la prima pagina di ieri del quotidiano romano che apostrofava lo scambio Dzeko-Sanchez, in ballo tra Inter e Roma, come “proposta indecente”.

Piero Ausilio, Antonio Conte, Steven Zhang e Giuseppe Marotta, Getty Images

Ecco le sue parole: “Sticazzi: quando non si conosce la storia, meglio evitare. Nei primi anni 80 il Corriere dello Sport fece saltare la cessione del laziale Giordano alla Fiorentina. A metà dei Novanta, lo stesso giornale, contrastò con durezza la partenza per Parma di Beppe Signori, il resto lo fecero i tifosi della Lazio. E Cragnotti fu costretto ad adeguarsi. Noi eravamo convinti che lo scambio Dzeko per Sanchez e soldi fosse un’idiozia paragonabile, in termini tecnici sia economici, a quello tra – senza offese – un’auto di lusso e una berlina, con l’aggiunta di un materasso a molle e una batteria di pentole. Si chiamano posizioni, opinioni. E’ stata divertente assistere al palleggio delle responsabilità: l’Inter ‘accusava’ la Roma di aver proposto lo scambio, il corrispondente da Roma di Sky molto vicino al club sosteneva il contrario. Ma chissenefrega ormai: sticazzi”.

La riposta a Marotta: “La scorsa settimana ha affermato in tv che da tempo si pubblicano speculazioni con l’intenzione di destabilizzare il Milan. Lo dica al Milan che ha appena perso il derby di Coppa. Noi lavoriamo da sempre con passione, ci impegniamo, verifichiamo, sbagliamo anche, ma non facciamo scontri: in questi giorni abbiamo ricostruito per filo e per segno l’antipatica evoluzione del rapporto tra De Laurentiis e Gattuso, identico trattamento che subì Ancelotti nel dicembre 2019. Dal 2 gennaio, da quando riportammo la notizia del mandato a vendere da parte di Suning, ricevo messaggi di amici che mi raccontano di attacchi scomposti, offese, minacce di presunti interisti sui social. Sticazzi: faccio questo mestiere dal 1980, quarant’anni e passa. E ho sempre scritto quello che sapevo”

>>>Sostienici su Patreon per avere accesso ai contenuti esclusivi<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy