Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

inter news

Zhang carica: “Dobbiamo vincere e rendere felici chi ci guarda”. Poi l’opinione sulle conseguenze del Covid

Il presidente dell'Inter ha parlato anche dei cambiamenti in corso nel mondo del calcio

Raffaele Digirolamo

"Intervenuto all'evento Sportlab, pensato per i 75 anni di Tuttosport e del Corriere dello Sport, il presidente dell'Inter Steven Zhang ha parlato dell'attuale momento della società nerazzurra. Queste le sue dichiarazioni, riprese da Tuttomercatoweb: "Abbiamo mostrato al mondo che abbiamo l'abilità per competere al massimo livello, sono felice di avere messo insieme un gruppo di persone nello spogliatoio e fuori che crede nel progetto. Tutti devono collaborare per raggiungere questo scopo, tutti sanno che è l'obiettivo".

"Zhang prosegue: "Organizzare lo sport con società legate all'intrattenimento è una delle visioni a cui ognuno di noi deve lavorare, per diffondere la gioia intorno a noi. Dobbiamo cercare di vincere, o comunque impegnarsi per giocare al meglio. Occorre una società stabile, risultati finanziari e un'ottima organizzazione. Rendere felici chi ci guarda e dare energia positiva con risultati in campo e finanziari sono le chiavi. Questo è stato il nostro lavoro negli scorsi tre anni e lo sarà per i prossimi 10, 20 anni, forse per sempre".

Il presidente nerazzurro parla delle conseguenze portate dal Coronavirus: "Sicuramente è un grande cambiamento, ma per risolvere il problema e per affrontare il mondo, bisogna risolvere un problema alla volta. Budget e guadagni nel settore calcistico ne sono influenzati, ma pensando al prossimo ciclo da tre-cinque-dieci anni, tecnologia e innovazione sono la soluzione. Osservando la possibilità di guadagnare pubblico, non solo con la tv, ma anche con i social media, i telefonini".

 "Ci sono diversi step da analizzare. Qualcosa sta cambiando, i guadagni e il business model sta cambiando dai diritti televisivi alle nuove piattaforme digitali. Allo stesso tempo, visti i nostri prodotti, anche per gli scenari più internazionali come l'Asia e l'America, restare in contatti con i tifosi non solo fisicamente in Europa o negli stadi può incrementare i nostri guadagni".