MERCATO – E se il tanto atteso vice-Milito fosse un giovane talento classe 1993?

MERCATO – E se il tanto atteso vice-Milito fosse un giovane talento classe 1993?

Commenta per primo!

Quando si parla di mercato nerazzurro si parla spesso, anche troppo spesso, del famoso vice-Milito. In poche parole, alla squadra di Stramaccioni serve un calciatore in grado di sostituire  il Principe e mantenere possibilmente il suo livello di rendimento. Si parla dunque soprattutto di giocatori esperti, capaci di incidere anche se impiegati saltuariamente. Il tecnico nerazzurro però al momento sta utilizzando in quel ruolo un giovane come Livaja che, lasciando da parte la rabbia per il gol sbagliato di ieri, si sta comportando egregiamente e mostra miglioramenti notevoli.

Stramaccioni con i giovani ci sa fare, se non altro perchè arriva proprio dal mondo delle giovanili, in cui si è fatto le ossa. E allora perchè non pensare ad un vice-Milito giovane, che in prospettiva possa anche sostituire definitivamente l’attaccante argentino?

Guarda a caso una possibilità si presenta alla società nerazzurra proprio in questi giorni, come ci svela Gianluca Di Marzio: il talento argentino della Sampdoria, Mauro Icardi, è in rotta con la società blucerchiata, a seguito del divieto imposto dal club alla sua partecipazione al Sudamericano Under 20, importantissima vetrina per il calcio giovanile d’oltreoceano. Il talento argentino ha visto sfumare così il sogno di indossare la maglia della Seleccion e non ha digerito la decisione della società. L’Inter, che segue il calciatore dai tempi in cui giocava nella Cantera catalana di Guardiola, potrebbe inserirsi e proporre un’offerta alla Sampdoria.

Una chance da non sprecare per portare a Milano un attaccante dal futuro promettente: Icardi ha già dimostrato di saper stare in campo in Serie A (gol all’esordio nel derby di Genova) e sotto la guida di Stramaccioni potrebbe crescere ancora.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy