Brehme: “L’Inter merita il terzo posto. Stasera deve vincere”

Brehme: “L’Inter merita il terzo posto. Stasera deve vincere”

Brehme, ex calciatore dell’Inter, parla della sfida tra Inter e Napoli di questa sera.

intervista brehme

Andreas Brehme, ex terzino dell’Inter, ha parlato a La Gazzetta dello Sport della sfida tra Inter e Napoli di questa sera e della sua Inter con Trapattoni: “L’Inter dovrebbe avere il carattere di quella dei record, ma anche un gruppo: noi uscivamo sempre in 4-5 con mogli o fidanzate, eravamo anche amici, quelli di oggi sembra che una volta finito l’allenamento se ne vadano a casa, saluti e via. I miei Inter-Napoli erano grandi sfide con Maradona, Careca e tanti altri di là- Tutti campioni, quel Napoli era una squadra eccezionale, come la nostra. Anzi, la nostra era speciale, eravamo dei mostri“.

L’Inter merita il terzo posto più di quanto il Napoli meriti lo scudetto. Lo merita perchè sono tifoso, ma anche perchè questo Napoli senza Higuain vale la metà. Senza di lui, per l’Inter sarà più facile, anche se Gabbiadini è forte e di elementi validi ce ne sono. Quella di stasera è un’occasione che va sfruttata. Vidi la gara del Napoli contro la Juve: grande gioco, davvero una bella squadra, ma l’Inter stasera deve vincere. Tornando alla compattezza e forse all’umiltà viste nei tempi in cui era in testa e vinceva 1-0. Non so a cosa è dovuto questo scivolamento dal primo posto ad ora. Forse si sono sentiti tutti troppo forti. Resta il fatto che l’Inter questa sera deve ritrovare con la vittoria e con i tre punti arrivano tante cose insieme“.

Mancini conosce l’ambiente e in nerazzurro ha saputo vincere. Lo ritengo un bravissimo allenatore, ma garanzia non lo è lui come non lo è nessun altro tecnico al mondo. Per me dovrebbe restare il prossimo anno e riprovarci se le cose non andranno come previsto. Icardi mi piace moltissimo. Non ho visto il gol di testa che ha fatto contro il Frosinone, ma si sa e si capisce che uno così ha il gol sempre addosso, che ci sa fare là davanti. E’ vero che Brozovic sembra un tedesco da quanto va e corre, ma anche per il carattere che mostra lungo l’arco della partita. Perisic ha peso su tutta la squadra, è veramente un bravissimo giocatore“.

 

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy