A volte ritornano, Andreolli: “Voglio battere la Juve, ottimo avvio dell’Inter, sono contento”

A volte ritornano, Andreolli: “Voglio battere la Juve, ottimo avvio dell’Inter, sono contento”

In vista della sfida tra il suo Siviglia e la Juventus allo Stadium, l’ex nerazzurro Marco Andreolli ha colto l’occasione per mandare messaggi d’amore alla sua ex squadra

Commenta per primo!

Marco Andreolli torna in Italia con la maglia del Siviglia e farà visita allo Juventus Stadium in Champions League con un piccolo sogno nel cassetto: “Da ex interista vorrei vincere a Torino. Se davvero avrò tanti interisti che tifano per me durante la partita ne sarò ben felice. Comunque sia, è bello tornare in Italia e per una partita così importante. Allo Stadium ho giocato una volta sola, nel 2012, con la maglia del Chievo. Ricordo che pareggiammo contro la Juventus di Conte ma lo stadio mi piacque, si vedeva che era un bell’impianto pensato appositamente per il calcio. Adesso, col Siviglia, proveremo a fare risultato anche perché abbiamo esordito facendo subito tre punti e portarne a casa sei dopo due sole giornate sarebbe un passo importante nella giusta direzione. Speriamo di fare l’impresa“, ha detto l’ex centrale nerazzurro al Corriere dello Sport.

In Spagna non ho ancora trovato casa ma è stato bello avere fin da subito la fiducia di Emery, mi ha fatto giocare parecchio sin dall’inizio, è stato molto bello anche se quasi non ho avuto margine per potermi ambientare. È solo un mese che sono in Spagna ma sembra già passato molto più tempo, sto cercando comunque di dare il massimo possibile per la squadra. Intanto mi sto sforzando di imparare una nuova lingua e di adattarmi a delle abitudini che sono ovviamente molto diverse dalle nostre” ha proseguito Andreolli. “Per fare un esempio, negli ultimi giorni ci siamo allenati alle 19 per via del grande caldo che c’era in città: in Italia, una cosa simile non succede nemmeno ad agosto!“.

Andreolli però non ha ancora dimenticato del tutto l’Inter: “Sono molto felice dell’ottimo avvio dei miei ex compagni, sono contento per loro perché lo meritano, così come lo meritano anche i tifosi e il presidente Thohir, che si sta spendendo parecchio in prima persona per la società. La sconfitta contro la Fiorentina è un peccato ma ciò non toglie che l’ambiente possa trarre beneficio da questo bell’inizio di campionato. Auguro all’Inter di togliersi più soddisfazioni possibili e magari vincere lo scudetto“, ha concluso il giocatore del Siviglia.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy