Bergomi: “Suning? Ok ma con progetto tecnico, Mancini? Ha ragione ma a una condizione…”

Bergomi: “Suning? Ok ma con progetto tecnico, Mancini? Ha ragione ma a una condizione…”

L’ex capitano nerazzurro ha commentato l’ipotesi sempre più concreta del passaggio di proprietà della società ai cinesi

intervista bergomi

Intervistato in proposito delle notizie riguardanti l’acquisizione dell’Inter da parte del gruppo cinese Suning, l’ex nerazzurro Giuseppe Bergomi ha detto: “Mi auguro che mettano in prima posizione un progetto tecnico preciso e che lo facciano subito. Forse l’errore di Erick Thohir, e mi permetto di aggiungere anche di Silvio Berlusconi se guardo al Milan, è stato quello di sottovalutare questo aspetto. La Juventus dopo due settimi posti che cosa ha fatto? Ha chiamato Antonio Conte per un certo tipo di gioco. Il Napoli, dopo aver mancato la qualificazione in Champions l’anno scorso all’ultima giornata contro la Lazio, che cosa ha fatto? Ha affidato la squadra a uno come Maurizio Sarri, che ha dato un’identità di gioco, un’idea di calcio. L’Inter, se come sembra proseguirà con Mancini, dovrà fare altrettanto. Sarebbe bello pensare a una permanenza di Massimo Moratti. Romantico, ma allo stesso tempo condizionante. Non sono né favorevole né contrario all’ex presidente, ma in una storia d’amore ci vuole chiarezza. O dentro, o fuori. In questi tre anni di gestione-Thohir, la sua presenza ha condizionato certe scelte, mentre chi comanda deve essere libero di prendersi le proprie responsabilità e i propri rischi”.

Infine, sulla costruzione della squadra in fase di mercato ha puntualizzato: “Mancini, dopo l’ultima partita contro il Sassuolo, ha detto che mancano soltanto 2-3 tasselli per essere ancora più competitivi. Ha ragione, ma a una condizione: che restino tutti. Proviamo a pensarlo. Allora dico che i ritocchi necessari sarebbero quattro. Prenderei due terzini – consapevole che a sinistra è arrivato Erkin -, un centrocampista di sostanza e qualità e infine un’ala destra. Ma sia chiaro: l’Inter deve scegliere i giocatori, non accumularli”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy