Lippi: “Primo anno Inter ok, ma avevo capito…”

Lippi: “Primo anno Inter ok, ma avevo capito…”

Marcello Lippi ripercorre la carriera da allenatore parlando anche della sfortunata esperienza interista

intervista lippi

In un’intervista a Il Corriere dello Sport, Marcello Lippi ha ripercorso tutta la sua carriera da tecnico e non è mancato, chiaramente, un passaggio sull’Inter. Ecco le parole dell’allenatore viareggino: “Fu un’esperienza contraddittoria. Dava fastidio la mia juventinità e io la difendevo, per onestà e lealtà. Facemmo la finale di Coppa Italia e arrivammo quarti in campionato. Prima l’Inter era tra il decimo e l’undicesimo posto. Non era stata certo una stagione fallimentare. Ma io mi ero reso conto che non c’era il clima giusto. Allora andai dal Presidente Moratti e gli dissi che era meglio finire lì. Lui mi sembrava d’accordo ma poi telefonò e persino venne Tronchetti Provera e insieme mi convinsero a restare. La nuova stagione cominciò male e fummo eliminato dai preliminari di Champions dall’Helsingborg. Io dissi ai giocatori che se fossi stato il presidente avrei cacciato l’allenatore e preso a calci tutti loro. Fui esonerato”.  

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy