Marino: “Fair Play Finanziario? Aspetti assurdi, a Milano grandi proprietà non possono investire”

Marino: “Fair Play Finanziario? Aspetti assurdi, a Milano grandi proprietà non possono investire”

Lo storico dirigente sportivo ha espresso alcune considerazioni riguardo il FFP, analizzando l’influenza sull’Inter

di matcorona
intervista marino

Pierpaolo Marino, dirigente sportivo, è intervenuto ai microfoni di Rai Sport, in occasione della trasmissione Calcio&Mercato, analizzando l’influenza del Fair Play Finanziario su società come l’Inter: “Molto spesso in alcuni meccanismi ci sono aspetti assurdi, a Milano esistono grandi proprietà ma non possono investire a causa del Fair Play finanziario. Bisogna dargli la possibilità di creare grandi squadre, di azzerare debiti e di portare a termine nuovi progetti. L’Inter potenzialmente potrebbe effettuare una campagna acquisti notevole, ma non può farlo a causa di queste regole. In questo modo si penalizzano sia i grandi club, sia le grandi città”.

Il mercato interista, nel corso degli ultimi anni, è stato fortemente limitato dai paletti imposti dalle normative del Fair Play Finanziario. A causa degli elevati debiti accumulati, la dirigenza ha dovuto ponderare e studiare strategie, al fine di mettere a segno alcuni colpi. Se da una parte è fuori discussione che l’acquisto di giocatori di un certo livello aiuta e non poco l’innalzamento del valore della squadra, dall’altra sono necessari alcuni regolamenti per “normalizzare” i grandi spostamenti di denaro nel calcio moderno, magari rivedendo alcuni punti.

Sky – L’Inter a Frosinone con la certezza della difesa, resta il ballottaggio Icardi-Latutaro: ecco chi è favorito

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy