Verso Torino-Inter, la conferenza stampa di Spalletti: “Miranda convocato ma deve essere valutato. Icardi domani risponderà in campo alle critiche”

Verso Torino-Inter, la conferenza stampa di Spalletti: “Miranda convocato ma deve essere valutato. Icardi domani risponderà in campo alle critiche”

Il tecnico nerazzurro parla a ventiquattro ore dal match dello stadio Olimpico

di Donato Cerullo, @donatocerullo

Domani alle 12:30 l’Inter affronterà il Torino di Walter Mazzarri per riprendere la corsa alla qualificazione alla prossima edizione della Champions League.

Nel recupero infrasettimanale i nerazzurri non sono andati oltre lo 0-0 nel derby contro il Milan, mentre la squadra granata ha affondato il Crotone dell’ex nerazzurro Walter Zenga, con la tripletta del ritrovato Andrea Belotti. Ecco le parole di Spalletti in conferenza stampa a ventiquattro ore dal match dell’Olimpico:

 

TORINO“Non abbiamo mai smesso di cercare la vittoria, ancor di più adesso che la squadra ha iniziato a funzionare e hanno questo chiodo fisso di vuole fare più punti possibili. Giocare contro il Toro è uno stimolo in più, lo immagino a modello del suo stemma, una squadra muscolare”.

CAMBIAMENTI TATTICI“Lo schieramento grossomodo è sempre stato lo stesso, poi i calciatori fanno la differenza con la loro conoscenza, con il loro saper prendere nozioni dalle gare”.

SQUALIFICHE“Squalifiche? Certo, se arrivano insieme possono creare difficoltà ma la nostra rosa è in grado di superare”.

GOL ANNULLATO A ICARDI“Mi ricordo bene quello che disse Rizzoli e io mi fido di lui. C’è un margine di tolleranza di centimetri. Mi lascia perplesso quel fuorigioco fischiato a Mauro precedentemente, non c’era. Se hai dubbio, lasci andare l’azione e lo vedi dopo ma il nostro destino deve dipendere da noi, non dagli altri”.

EX INTER AL TORO “Se gli ex contro l’Inter sono maggiormente stimolati, allora abbiamo contro tutta la Serie A. Dobbiamo avere la qualità e la forza per affrontare queste partite dove ci saranno più insidie e più ostacoli”.

CENTROCAMPISTI“Possono dare un’ulteriore aiuto alla squadra in fase realizzativa, i nostri ce l’hanno nel DNA. Magari possono dare una mano a Mauro”.

PROGETTO INTER“Sono abbastanza contento, l’Inter ora mi piace più di prima: ci trovo gusto a lavorarci, a farne parte, a pensare al futuro. Non so a che percentuale del nostro lavoro siamo ma ora siamo una squadra totale, che può ambire a fare qualcosa di importante, migliorando ancora le sue performance. Le soluzioni le abbiamo dentro di noi, ci abbiamo messo troppo a trovarle ma le abbiamo”.

BLOCCO MENTALE“Non risuccede più. Quando sei tu a trovare la cura per te stesso, sei in grado di scegliere se ricascarci oppure no. I calciatori hanno trovato la forza di reagire a quello che gli è capitato. Hanno dimostrato carattere, non hanno mai perso la bussola, hanno avuto sempre il timone ben saldo nelle mani”.

MAZZARRI“E’ un allenatore con qualità internazionali, molto esperto. Ha fatto bene da diverse parti, sa il fatto suo. Prima giocava con la difesa a quattro, ora a tre. Prima col 3-5-2, poi col 3-4-2-1. Ha fatto varie prove, dobbiamo essere bravi ad aspettarci qualcosa di diverso. Non ci daranno molto campo. Lo conosco perchè abbiamo abitato nello stesso posto: io in periferia, lui nel centro di Avane”.

DIFESA“Se parliamo solo di un reparto, dobbiamo coinvolgere anche gli altri due perchè possono fare la differenza sull’altro. E’ cresciuto il gruppo, siamo cresciuti con la testa. I calciatori hanno ripreso in mano le proprie qualità, si sono messi a disposizione coi compagni per trovare la soluzione. La differenza la fa come la squadra si comporta nella sua totalità”.

MIRANDA – “Convocato perchè può giocare ma deve essere valutato. Oggi ha fatto delle prove ed il risultato è positivo”.

BELOTTI“Attenzione anche a Iago Falque e Ljajic, hanno un reparto offensivo di qualità. Belotti ha la stoffa del campione, ci sarà da lavorare in maniera corretta per arginarlo”.

ICARDI“Cosa dovevo dirgli? Andando a rimarcare i difetti, sarei stato scorretto perchè non avrei sottolineato le cose positive che ha fatto”.

AVVERSARIE – “Parecchi fattori possono crearci delle difficoltà. Abbiamo sempre cercato di non avere una strada libera davanti, dobbiamo avere quella forza di riuscire a metter da parte chiunque voglia mettersi in mezzo. Continueremo a ragionare così. Ora abbiamo diversi diffidati”

KARAMOH – “Si sta allenando bene. E’ vero che avrei potuto impiegarlo qualche minuto in più, per il finale di campionato può darci qualche soluzione in più, ha un uno-contro-uno letale”.

CURA “Abbiamo fatto tanti tentativi per raggiungere la soluzione, bravi i calciatori a non perdere la bussola, brava la società a motivarli”.

CONVOCAZIONE ICARDI AL MONDIALE“I due gol sbagliati colpa della mancata fiducia di Sampaoli? La risposta la darà lui domani in campo”.

 

LEGGI ANCHE – VERSO TORINO-INTER, I CONVOCATI DI SPALLETTI: OUT VECINO!

Tutte le info sull’Inter: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

CR7 L’HA FATTO ANCORA: CHE GOL IN ALLENAMENTO!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy