Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

NANDEZ INTER

Caccia agli esterni: da Dumfries ad Hateboer, ci sono anche Bellerin e Nandez

Hans Hateboer (via Getty Images)

I nomi sul taccuino nerazzurro sono molti: ci sono dei dubbi su Hateboer

Alessio Murgida

L'Inter non ha fretta per il prossimo erede di Hakimi. Si aspetta l'occasione giusta di mercato: la società nerazzurra lavora su più giocatori ma il preferito resta uno. Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, Denzel Dumfries  è il nome più gradito dalle parte di Viale Liberazione ma anche quello più difficile: il PSV non lo farà partire in prestito con diritto di riscatto e allora l'Inter dovrà virare su qualcuno, come ad esempio Hans Hateboer su cui però ci sono dei dubbi: l'olandese ha ancora problemi con la caviglia e non lavora con il gruppo ma soprattutto non è certo che Percassi lo cederà in prestito. E quindi ecco le altre alternative.

 Hector Bellerin, via Getty Images

BELLERIN - Lo spagnolo, come sappiamo, ha chiesto la cessione all'Arsenal e questo è già un grosso passo in avanti. Ma i Gunners lo valutano ad un prezzo molto alto e, per ora, non cedono alle richieste del club nerazzurro sulla formula di trasferimento.

NÁNDEZ - E poi c'è il giocatore rossoblù che però non ha moltissime chance di arrivare: il primo motivo è di natura tattica: non è considerato un quinto puro ma piuttosto un adattamento e Inzaghi preferirebbe un giocatore con più gamba. Il secondo motivo è di natura economica: il Cagliari non vuole contropartite tecniche (voleva soltanto Dalbert) e l'Inter non fa partite Agoumé, considerato il vice Brozovic. Ma l'uruguaiano è l'unico di questi nomi aperto al prestito con diritto di riscatto ma le formule possono essere solo due: o prestito oneroso - stile Tonali-Milan - oppure un prestito da circa 2 milioni di euro con Nainggolan in Sardegna e con l'Inter che paga l'intero stipendio.