GdS – Inter, la rivoluzione passa dalle cessioni. Poi l’assalto a Kanté, sullo sfondo Thomas

Il centrocampista francese è un pupillo di Antonio Conte

di Antonio Siragusano

Il primo nome a centrocampo nella lista di mercato che Antonio Conte ha consegnato alla società è quello di N’Golo Kanté. Verosimilmente, però, il primo acquisto non dovrebbe essere quello che porta al francese, considerato l’altissimo coefficiente di difficoltà della trattativa prevista con il Chelsea. Più semplice, invece, arrivare innanzitutto ad Arturo Vidal una volta che il calciatore cileno avrà risolto il proprio contratto con il Barcellona e sarà libero di firmare a costo zero.

Secondo quanto scritto questa mattina da La Gazzetta dello Sport, prima di andare all’assalto di Kanté, l’Inter dovrà mettere a segno almeno una cessione illustre, scegliendo tra il sacrificio di Marcelo Brozovic e quello di Milan Skriniar. Solo dopo aver detto addio ad uno dei suoi big, puntando a ricavare circa 50 milioni di euro, il club nerazzurro potrà presentarsi alla porta del Chelsea investendo la cifra raccolta dalla cessione.

Il francese viene infatti valutato dai Blues sui 50 milioni di euro, stesso prezzo stabilito dalla clausola rescissoria presente sul contratto di Thomas all’Atletico Madrid. Il centrocampista ghanese, molto simile per caratteristiche a Kanté, è un altro nome gradito da Antonio Conte per la ricostruzione della mediana dell’Inter.

>>>Iscriviti al canale Youtube! Parla con noi ogni giorno in Diretta alle 19<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy