Gravillon: “Giocare all’Inter sarebbe un sogno. Scudetto? Si può. Mi ispiro a Skriniar”

Il difensore di proprietà dell’Inter è in prestito al Lorient

di Raffaele Caruso
Gravillon Lorient

Andreaw Gravillon, difensore francese di proprietà dell’Inter, sta trovando grande continuità al centro della difesa del Lorient. Il classe 1998 si è concesso ai microfoni di Tuttomercatoweb per fare il punto sulla sua stagione e sul futuro.

Ecco le sue parole: “All’inizio è stato difficile perché dovevo ambientarmi, poi grazie al mister e alla squadra sono riuscito a fare bene e mi sono inserito. Il Lorient? Voglio giocare più partite possibili. E spero di essere convocato in Under 23 con la Francia e andare all’Europeo”.

Le differenze tra il calcio italiano e francese:Qui è molto diverso dal campionato italiano. Sono riuscito ad aggregarmi grazie alla tattica imparata in Italia. Ci sono squadre come PSG, Marsiglia e Lione ma il campionato è in generale competitivo”.

Il ritorno in Italia: “Ora penso a giocare in questo campionato. Poi si vedrà. Pensare al prossimo anno mentre sto disputando la stagione non sarebbe positivo. L’Italia mi piace, se mi dovesse chiamare una squadra di Serie A perché no? Giocare all’Inter sarebbe un sogno”.

Gli avversari più forti:Ti aspetti che dica Mbappe. Alla partita di ritorno però non mi ha impressionato. Dico Yazici e Bamba del Lille. Neymar? E’ devastante, con una finta ti sposta tutta la difesa”.

Gli esempi in Italia: “Guardo con attenzione Koulibaly, Acerbi e Bonucci. E Skriniar dell’Inter”.

Inter da scudetto: “È un campionato particolare. Fa piacere vedere l’Inter in alto, spero di sì, mi auguro riesca a vincere il campionato”.

VIDAL MULTATO? LA DECISIONE DELLA SOCIETA’ >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy