Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

inter news

Accadde Oggi – 26 agosto 2006: una pazza Inter ribalta la Roma da 0-3 a 4-3 e conquista la Supercoppa Italiana

Quattordici anni fa i nerazzurri rimontavano i giallorossi e conquistavano il primo trofeo della stagione grazie alla doppietta di Vieira e i gol di Crespo e Figo

Alexander Ginestous

"Sono svariate, nella sua lunga storia, le partite che hanno dimostrato quanto sia pazza l'Inter. Una pazzia radicata nel suo dna e che ha spesso contribuito a scrivere pagine bellissime fatte di successi e trionfi. Uno di questi è quello arrivato il 26 agosto 2006, a San Siro, contro la Roma di Luciano Spalletti. In palio c'era la Supercoppa Italiana, primo trofeo da assegnare dopo lo scandalo Calciopoli che travolse l'Italia. Un trofeo che dopo solo mezz'ora sembrava perso, ma che alla fine avrebbe imboccato la strada fino a piazza Duomo.

La partita per gli uomini di Roberto Mancini si mette male sin da subito: la Roma entra bene in campo, corre e lotta su ogni pallone e sblocca la gara dopo soli 13 minuti grazie alla rete di Amantino Mancini. Al 24° arriva il raddoppio giallorosso con una triangolazione Aquilani-Totti-Aquilani e rete di quest'ultimo. La partita si gioca solo nella metà campo offensiva della Roma, che al 34° trova il tris, sempre con Aquilani, dopo una bella discesa sulla destra di Taddei. Lo stadio è ammutolito, ma allo scadere del primo tempo però, Vieira riapre le speranze con un'incornata su calcio di punizione di Figo.

Nel secondo tempo a fare la differenza nell'Inter è l'entrata in campo di Hernan Crespo al posto di Adriano. Entrato al 61° gli bastano quattro minuti per timbrare il cartellino e portare la gara sul 2-3, facendo così svoltare l'inerzia della gara a favore dei nerazzurri. Lo stadio diventa una bolgia. Al 74° il pareggio: sempre Crespo alza il pallone con un colpo di tacco, Ibrahimovic tira in diagonale ma sbaglia, sul pallone interviene Vieira che insacca e realizza la doppietta personale. L'ultimo arrembaggio dei tempi regolamentari non va a buon fine e quindi si va ai supplementari, dove le gambe sono stanche e la mente non ragiona più. Ed è proprio in questi casi che salgono in cattedra i campioni. Al 94° minuto, viene fischiata una punizione per l'Inter sui 25/30 metri. Sulla palla ci va Luis Figo. Il tiro prende un effetto particolare che mette fuori causa il portiere Doni e si insacca in porta. Il risultato dice un'incredibile 4-3 per l'Inter che controlla gli ultimi 26 minuti di gioco fino al fischio finale sollevando così la Coppa, primo trofeo della stagione 2006/07.