INTER NEWS

ACCADDE OGGI – L’affare migliore della storia nerazzurra: lo scambio Ibra-Eto’o

ACCADDE OGGI – L’affare migliore della storia nerazzurra: lo scambio Ibra-Eto’o - immagine 1
Un'affare clamoroso

Pietro Magnani

Esistono operazioni di mercato che vanno oltre ogni più rosea previsione. Trattative che portano successo e fama a chi ha avuto abbastanza fiuto per cogliere l'occasione. Esistono poi anche però, operazioni leggendarie, passate alla storia per i risvolti clamorosi sul calcio. Sicuramente una di queste è "l'affare del secolo" quello che portò l'Inter di Mourinho a vincere tutto nel 2010.

ACCADDE OGGI – L’affare migliore della storia nerazzurra: lo scambio Ibra-Eto’o- immagine 2

L'Inter di Moratti da anni inseguiva il sogno Champions League, dominando in Italia ma senza riuscire ad imporsi a livello europeo. Il mattatore dei nerazzurri era da diverse stagioni Zlatan Ibrahimovic che però, proprio per gli scarsi risultati europei, iniziò a manifestare il famoso "mal di pancia". Lo svedese decise di cambiare aria e spinse per accasarsi nella squadra di "marziani" del Barcellona, al fianco di campioni come Messi, Xavi e Iniesta, sotto la guida di Guardiola.

Mourinho acconsentì ad una condizione: che nell'affare fosse inserito Samuel Eto'o. Il Barcellona accettò di buon grado e "regalò" il camerunense insieme a 50 milioni all'Inter di Moratti. A rendere l'operazione l'affare del secolo non furono tanto i soldi portati nelle casse nerazzurre nell'operazione, utili comunque a finanziare praticamente tutto il mercato, pagando di fatto Milito, Thiago Motta e Sneijder, ma anche per l'impatto a livello di risultati.

Eto'o decise di sacrificarsi, diventando uno dei tanti campioni dell'Inter, senza esserne la stella più fulgida. La sua attitudine al sacrificio, unità alla sua immensa classi e alle doti da leader, furono fondamentali per portare i nerazzurri a ottenere il magico Triplete. Guarda caso eliminando in semifinale proprio il Barcellona di Ibrahimovic: una vera apoteosi per i tifosi. Ecco perché, tra le tante trattative storiche dell'Inter, quella che si celebra oggi è particolarmente importante.