Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

inter news

Altobelli: “Barella tra i più forti in Europa. Inter? Deve lottare per il campionato”

L'ex attaccante evita però il paragone tra il centrocampista sardo e Tardelli

Antonio Siragusano

"E' stata una partita quasi perfetta quella giocata ieri sera dall'Inter a San Siro contro la Juventus. Una vittoria contro i bianconeri che mancava dal settembre 2016 e cha ha fatto impazzire di gioia tutti i tifosi nerazzurri. Tra questi, impossibile non menzionare Alessandro 'Spillo' Altobelli, ex centravanti interista che dopo il successo di ieri è tornato a sognare in grande, come spiegato nell'intervista ai microfoni di tuttomercatoweb.com: "Ieri si è avuta la dimostrazione che l'Inter c'è, non ha sbagliato niente, è stata una gara eccezionale. Non ricordo una gara così a senso unico tra Inter e Juve, è un segnale molto positivo per il futuro".

"Il gap con i bianconeri insomma è stato colmato...

"Non voglio parlare di questo, certo la classifica ora è quella. Sono tanti anni che l'Inter cerca di colmare questa differenza e forse c'è riuscita. L'anno scorso è arrivata seconda a un punto, ora è avanti e ha vinto lo scontro diretto. L'Inter ha lavorato e speso tanto durante questo percorso".

"La Juve ci ha messo del suo nel favorire l'Inter?

"L'Inter ha fatto una gara perfetta e non ha concesso niente agli avversari; credo che la Juve non si possa rimproverare nulla perché ha fatto tutto l'Inter. I bianconeri dovranno ripartire e sapere che il campionato è difficile e con tanti concorrenti forti".

"In tanti sostengono che Pirlo abbia sbagliato l'impostazione della gara...

"Per favore... Una domenica è il Maestro, un'altra no... Sta dimostrando di avere idee chiare, è un buon allenatore".

"Barella sempre più importante...

"Non è più una sorpresa, è uno dei più forti centrocampisti in Europa oltre ad avere grandi capacità nel recupero palla, segna e fa segnare. Ha avuto una crescita incredibile e ci aspettavamo questo percorso".

 Nicol Barella, Getty Images

"E' come Tardelli?

"Lasciamo stare Tardelli: Marco controllava i numeri i 10, difendeva, attaccava, faceva gol. Era completissimo. Barella ha quelle qualità ma non mi va di fare paragoni".

"E la corsa scudetto dell'Inter ora?

"Da inizio campionato ho detto che l'Inter è competitiva, ha una rosa di titolari e alternative eccellente. I nerazzurri devono lottare per il campionato: arrivando seconda o terza non avrebbe fatto una bella stagione..."