Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

inter news

Atalanta-Inter, Conte (Inter TV): “Poca protezione da parte del club! Stagione positiva, son contento per i calciatori”

Il tecnico leccese soddisfatto per quanto offerto in quest'ultima partita

Antonio Siragusano

"Non poteva trovare un finale migliore il campionato dell'Inter in Serie A con un successo netto per 0-2 sul difficilissimo campo dell'Atalanta. Segnali confortanti per Antonio Conte che mercoledì dovrà nuovamente tornare in campo contro il Getafe per cercare di intraprendere un percorso vincente in Europa League con una squadra in un ottimo momento di forma. Il tecnico leccese, soddisfatto per aver raggiunto gli stessi punti collezionati da Mourinho nell'anno del Triplete, ha parlato dinnanzi alle telecamere di Inter TV a fine partita.

"Queste le sue parole: "Sono molto contento perché abbiamo ottenuto un successo contro una squadra che oggi è una realtà ed ha raggiunto livelli importanti. Lo sta dimostrando in Champions e lo ha dimostrato in campionato. Ha fatto 97 gol e segnava da 28 partite consecutive, son contento per i nostri calciatori. Meritano degli elogi, meritano che qualcuno gli dia merito per il campionato che è stato fatto. Abbiamo subito solo 4 sconfitte, miglior difesa e secondo migliore attacco. Siamo arrivati secondi, abbiamo eguagliato l'Inter del Triplete, ma quella era una squadra che aveva vinto 3 scudetti consecutivi, noi ci troviamo in una situazione totalmente diversa. Non mi è piaciuto come sono stati trattati, come hanno trattato me, e ho visto poca protezione da parte del club".

"STAGIONE - "Penso che quest'anno l'Inter sia sempre stata in zona Champions League, non siamo mai scivolati dalla zona Champions, nonostante altre squadre attrezzate che non si sono qualificate, come Napoli, Roma o lo stesso Milan. Questo è positivo, noi siamo stati sempre lì, ho sempre detto ai ragazzi di guardare chi sta avanti e non chi sta dietro. Questa è la mentalità e i ragazzi lo hanno sempre fatto, complimenti a loro che hanno fatto qualcosa di speciale. Ho visto gente che ha ammazzato i calciatori, a me, e questo mi è piaciuto zero. Per vincere bisogna essere forti sia dentro che fuori dal campo e noi abbiamo tanto da migliorare".

"MODULO - "La posizione di Barella era atipica, giocavamo contro l'Atalanta e bisognava sfruttare il due contro due in attacco. Siamo stati bravi a prepararla facendo tesoro della partita di andata. I ragazzi sono stati veramente bravi a svolgere lo spartito".