Borussia M-Inter, Conte (Sky): “Siamo vivi, i ragazzi hanno bisogno di supporto. Sono con loro nel bene e nel male”

Le dichiarazioni del tecnico nerazzurro dopo la sfida di Champions League

di Cesare Milanti, @cesaremilanti

L’Inter riesce a superare per 2-3 il Borussia Mönchengladbach grazie ad una prova caparbia, arricchita dal talento smisurato di Romelu Lukaku. Al termine del match, ha parlato ai microfoni di Sky Sport Antonio Conte, che ha analizzato i tre punti conquistati in Germania.

Antonio Conte, Getty Images

Ecco, dunque, le dichiarazioni del tecnico nerazzurro: “Se non vieni qui e vinci, soprattutto in questo momento, dove loro sono in un ottimo momento di forma, non dimostri di essere una squadra che fa questo tipo di partita, Abbiamo strameritato di vincere, potevamo evitare sofferenze inutili. Abbiamo affrontato la migliore del nostro girone e siamo vivi. Complimenti ai ragazzi, perché lo spirito era quello giusto, quando vogliono essere squadra diventiamo un problema per gli avversari. Romelu ha ragione, perché io chiedo una crescita di responsabilità da parte di ognuno di loro. Stiamo facendo un percorso, è importante perché partite come queste testimoniano unità d’intenti. Vogliamo rendere orgogliosi i nostri tifosi“.

E poi prosegue: “Quel gol a fine primo tempo poteva ammazzarci, soprattutto dopo che loro aveva creato pochissimo. Abbiamo analizzato alcune situazioni da migliorare, ho detto loro che abbiamo sbagliato passaggi che potevano essere indirizzate. Loro hanno preso fiducia, quel gol poteva ammazzarci, ma i ragazzi hanno bisogno di essere supportati. Nel bene e nel male sono con loro, dovevamo continuare a giocare con qualità. Saremmo stati premiati ed abbiamo vinto: a volte parli parli, ma se non accade diventi poco credibile… (ride, ndr)”.

Poi, sul centrocampo: “Abbiamo fatto bene come squadra, inevitabile che il centrocampo sia il centrocampo che sposta gli equilibri. Brozovic arrivava dal Covid-19, Barella sta giocando partite su partite. In panchina abbiamo Sensi ed Eriksen che ti assicurano qualità, ma non interdizione. Sono stati bravi a reggere fino alla fine, Brozo ha dimostrato che quando ci mette la garra diventa importante anche in fase di non possesso. Gagliardini è un giocatore importante sotto diversi punti di vista“.

Infine, conclude: “Barella ha 24 anni e sta crescendo tantissimo, ha ancora margini di miglioramento e sta lavorando perché può e deve migliorare. Lo stesso vale per Bastoni, che sta facendo molto bene. Sono ragazzi affidabili, sotto tutti i punti di vista. Il mio compito è quello di farli crescere. Sono contento per Darmian, abbiamo creduto in lui perché è affidabile. Ci dà la possibilità di far crescere Hakimi con pazienza, Matteo ha giocato un’ottima partita anche contro il Sassuolo. Inevitabile che gli esterni facciano fatica nel corso della gara”.

Siamo LIVE ora su YouTube. Entra a commentare la partita con noi

freccia

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy