GdS – Panchina a impatto zero: l’Inter non svolta mai con i cambi

Le riserve non sono in grado di cambiare le partite in corso

di Mario Falchi, @mariofalchi9

A inizio anno si era detto che l’Inter era une delle favorite per lo scudetto proprio per la sua ampiezza di organico. La rivoluzione dei cinque cambi è dunque molto vantaggiosa per le squadre che possono contare su un numero elevato di giocatori in termini di quantità e qualità. I nerazzurri, però, non hanno ancora sfruttato questo vantaggio perché, come dimostrano i numeri, chi subentra dalla panchina a partita in corso incide poco sulla partita.

Roberto Gagliardini, Getty Images

Come riporta La Gazzetta dello Sport, i ricambi di Conte non sono all’altezza dei titolari: per una grande squadra che punta alla scudetto i cambi a partita in corso sono fondamentali. La partita dell’Olimpico ha testimoniato il divario di qualità tra chi gioca dall’inizio e le riserve. Dagli ingressi dalla panchina, quest’anno, l’Inter ha avuto solo quattro reti: Ivan Perisic è il giocatore che è subentrato di più, 11 volte per l’esattezza, ma è anche quello che sta deludendo di più in questa prima parte di stagione.  C’è anche Alexis Sanchez con 7 presenze da subentrato, Darmian e Gagliardini con 5 e il duo Eriksen-Sensi con 8. A parte quest’ultimo, vedi le partite con Napoli, Spezia e Crotone, gli altri giocatori non sanno dare la giusta spinta dalla panchina per andare a vincere le partite.

>>>Sostienici su Patreon per avere accesso ai contenuti esclusivi<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy