Dal Brasile: “Seguiamo sempre il club e sogniamo San Siro: vi raccontiamo la nostra passione per l’Inter. Ronaldo e Adriano…”

Alcuni tifosi brasiliani hanno voluto raccontare a Passioneinter il loro sconfinato amore per i colori nerazzurri

di Raffaele Caruso

“Si chiamerà Internazionale, perché noi siamo fratelli del mondo”. L’amore per l’Inter  e la passione per i colori nerazzurri non hanno confini. In ogni angolo del pianeta troverai sempre un tifoso innamorato della Beneamata.

Come il brasiliano Rodrigo Nogueira che ha inviato alla redazione di Passioneinter.com una lettera d’amore per l’Inter: “La mia passione e il mio amore per l’Inter sono sbocciati molto prima della vittoria della Champions League nel 2010, sin da piccolo ho adorato l’Inter, i tifosi, i colori e la maglia NERAZZURRA. Se ripenso a quella stagione però, alle partite, al 3-1 sul Barcellona, alla finale di Madrid, mi vengono i brividi. Diego Milito è stato il nostro eroe, adoravo Javier Zanetti, Lúcio, Maicon, Sneijder, ho adorato quella squadra. Come ho adorato l’imperatore Adriano e Ronaldo. Qui in Brasile ci sono tantissimi tifosi nerazzurri”.

Lontano dall’Italia ma non con il cuore: “Quando vedo affollato San Siro è come se fossi lì con tutti cantando, anche sotto la pioggia e nel freddo. Mi incanto a vedere il pubblico, sogno di andare a San Siro e cantare Pazza Inter, Amala! Forza Inter. Non c’è modo di descrivere ciò che provo per l’Inter o quando si gioca il Derby di Milano. E’ una passione inspiegabile, quanto avrei voluto essere allo stadio nell’ultimo derby”.

Rodrigo ha voluto raccontarci altre storie, portando la testimonianza di altri tifosi brasiliani dell’Inter. Come Iran Bezerra: “Era il 2005 e stavo guardando una competizione molto strana alla televisione brasiliana con sole tre squadre: Inter, Milan e Juventus. La partita durava solo 45 minuti e se fosse finita in parità ci sarebbero stati i rigori. A soli 11 anni era strano per me, ma qualcosa ha attirato la mia attenzione: i colori dell’Inter. Ma non solo, Oba Oba Martins, Adriano e Recoba hanno attirato ancora più attenzione e mi hanno fatto conoscere questo club. Da lì ho iniziato a seguire la squadra. E che fortuna! Vedere l’Imperatore è stata un’emozione grande per un brasiliano come me, da quel momento in 15 anni non ho mai smesso di tifare Inter. Adriano se ne è andato ma per fortuna sono arrivati altri campioni: Ibra, Etoo, Sneidjer, Milito, Icardi, Lautaro, ecc. Sfortunatamente non siamo sempre stati al top, questo ha portato l’Inter lontano dala TV brasiliana ed è diventato difficile seguire la squadra, ma l’amore non è mai morto e c’è sempre un modo per seguire la squadra amata. Tifare Inter significa saper perdere, pareggiare, vincere, piangere di gioia e di tristezza, ma anche delusioni. Ma sappiate che per noi tifosi l’Inter sarà sempre gigante!”.

Più giovane l’amore sbocciato tra l’Inter e Jordan Medeiros:Tutto è iniziato il giorno in cui ho deciso di seguire il calcio europeo, ero un bambino e avevo 12 anni e mi sono detto ‘le star del calcio mondiale sono in Europa, quindi perché non inizio a guardare lì?’. È stata sicuramente la decisione migliore della mia vita poiché il calcio in Europa è molto meglio di quello in Brasile. Non ho iniziato a tifare subito una squadra,  dopo la finale della Coppa del Mondo 2018 in Russia ho sentito che due giocatori croati stavano giocando all’Inter a Milano (Brozovic e Perisic) quindi ho iniziato a seguire alcune partite della squadra. Poi ho sentito che avevano acquistato Lautaro Martinez, la prima partita che ho visto è stata contro il Sassuolo ma abbiamo perso 1-0. Da allora ho iniziato a seguire la squadra sempre sui social media e a guardare le partite e quando meno me l’aspettavo mi sono reso conto che ero diventato un tifoso dell’Inter. Il tifo per questo club è sensazionale, ha una buona squadra e una grande storia calcistica. Sono molto felice di aver scelto un grande club come l’Inter e non vedo l’ora di vedere l’Inter vincere per la prima volta”.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

LIVE Inter ora per ora – Blanco e il consiglio a Lautaro, il Barcellona insiste. Conte sogna Pogba

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy