Graziani: “Inter quasi da scudetto. Oggi il Torino ha sorpreso i nerazzurri”

Graziani: “Inter quasi da scudetto. Oggi il Torino ha sorpreso i nerazzurri”

L’ex attaccante granata è sembrato contento per la prestazione del suo ‘Toro’

di Antonio Siragusano

Ciccio Graziani, ex attaccante legato ai colori del suo amato Torino, ha parlato nel post-partita della gara di San Siro contro l’Inter, ritenendosi soddisfatto per la prova di personalità mostra dai ragazzi di Mihajlović. Interessante, soprattutto, la sua opinione sulle possibilità di scudetto dei nerazzurri, rilasciata ai microfoni di Radio 24.

Inter-Torino –  “Oggi il Toro ha fatto il Toro, ha giocato con carattere e personalità. L’Inter è rimasta un po’ sorpresa. I nerazzurri per essere da scudetto devono avere qualche alternativa più forte. Ad esempio con un paio di rinforzi a gennaio può lottare”.

Icardi Vs Belotti – “La sfida tra Belotti e Icardi è in perfetta parità. Icardi poteva fare un po’ meglio, ha avuto occasioni ma non è mai stato determinante. Per quanto riguarda Belotti, invece, è normale che dopo un infortunio non possa rientrare in forma in una sola domenica, ha anche avuto poche occasioni oggi”.

Lotta scudetto – Il vantaggio che ha il Napoli è che queste partite (0-0 contro il Chievo ndr) lo scorso anno le avrebbe perse, mentre quest’anno le pareggia. La Roma è da scudetto, ma ha perso un po’ di tempo, la sconfitta con l’Inter grida ancora vendetta. E col Napoli era in difficoltà”.

Play-off tra Italia e Svezia – “Noi ragazzi dell’82 ci stiamo organizzando con la Federazione per essere ospiti a San Siro e portare magari fortuna. Ventura è un professionista bravo e serio. La realtà è che non ha capito che in Nazionale non si allena, si seleziona. Se dovessi fare il selezionatore, schiererei Insigne in questo momento, perché è devastante. Giocherei col 4-3-3”.

LEGGI ANCHE: ICARDI SALTA LA NAZIONALE

LEGGI ANCHE: LE PAGELLE DI INTER-TORINO

SUPER GOL DI COLIDIO IN MEZZA ROVESCIATA

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy