Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

inter news

Inter-Benevento, Marotta (Dazn): “Dzeko-Sanchez? Trattativa chiusa prima di iniziare. Lukaku non è aggressivo”

Le parole del dirigente nerazzurro prima del fischio d'inizio

Davide Ricci

"Comincia questa sera il girone di ritorno di Serie A. L'Inter di Antonio Conte ospiterà a San Siro il Benevento di Filippo Inzaghi, voglioso di vendicare il 5-2 dell'andata. I nerazzurri devono rispondere alle vittorie del pomeriggio di MilanJuventus anche per prepararsi al meglio alla semifinale di Coppa Italia di martedì proprio contro i bianconeri.

"Prima del fischio d'inizio ha parlato ai microfoni di Dazn Giuseppe Marotta"Ibra-Lukaku? Le immagini sono sotto gli occhi di tutti. Posso dire, conoscendo benissimo Lukaku, che certamente non è una persona aggressiva. D'altro canto posso dire che lo spot visto - in generale - non è stato positivo per il mondo del calcio. Noi dirigenti abbiamo un obbligo: educare i tesserati per evitare questi comportamenti. Ci sono i nostri figli e i nipoti che guardano, lo sport deve essere portatore di valori positivi. Devono essere debellati questi episodi di violenza anche verbale che rappresentano un lato negativo".

"MERCATO - "Forse gli agenti sono stati audaci nel portare avanti una trattativa senza fare i conti con l'oste. Una trattativa che si è chiusa prima ancora di partire. Il principio che vige è semplice: se all'interno del gruppo ci sono giocatori scontenti è doveroso non trattenerli. In questo momento però non ci sono casi. Le linee di guida societarie sono state chiare, il gruppo attuale è quello che con cui finiremo la stagione".

"ERIKSEN - "Quando si è in un grande club ci sono titolari e co-titolari. Tutti giocatori professionisti che devono rispondere alle chiamate dell'allenatore. Puoi giocare meno ma essere determinato. Nell'economia di una stagione Eriksen può essere importante, giocando pochi minuti o molti minuti".

"RINNOVO LAUTARO -"Ci sono altri aspetti più importanti in questo momento, siamo in difficoltà societaria e ci siamo compattati per cercare di superare il momento. L'aspetto dei contratti è complementare, c'è rispetto. Abbiamo avuto modo di parlare con gli agenti ma sarà un problema che affronteremo più avanti, sapendo di contare su professionisti".