La crisi dell’Inter non conosce fine: è 2-2 contro il Bologna

di

Non sembra avere fine la crisi dei nerazzurri, che impattano anche contro il Bologna, racimolando un solo punto. I nerazzurri riescono due volte a portarsi in vantaggio, ma si fanno rimontare contro un Bologna che non metteva a segno un gol su azione dal 9 febbraio, e al Meazza invece ne fa ben due, grazie anche alla partecipazione di una difesa non sempre attenta. Ancora una delusione per il presidente Erick Thohir, presente in tribuna. La panchina di Mazzarri questa volta non sembra tanto solida, nonostante le dichiarazioni del tycoon.

PRIMO TEMPO – L’approccio alla gara dei nerazzurri è quello sperato: dopo appena sei minuti di studio dell’avversario, l’Inter trova subito gli spazi giusti, che portano dritto dritto alla via del gol: cross di Nagatomo e Mauro Icardi si fa trovare prontissimo, bucando con un potente sinistro la porta di Curci. I ragazzi di Mazzari, nonostante l’immediato vantaggio, continuano a tenere alti i ritmi della gara e la pressione sulla retroguardia bolognese. I primi 15 minuti di gara vedono una sola squadra in campo: l’Inter è alla costante ricerca degli spazi giusti e più volte si cercano verticalizzazioni per mettere Icardi a tu per tu con il portiere rossoblu. I felsinei si fanno vedere dalle parti di Handanovic al 17′: sugli sviluppi di un calcio d’angolo, il colpo di testa di Mantovani esce non di molto alla sinistra del portiere interista.  5 minuti dopo è è Natali a impensierire Handanovic con un colpo di testa, costringendo lo sloveno a mettere in angolo. Al 27′ il primo squillo di Palacio: tiro diretto all’incrocio dei pali, che esce alla sinistra di Curci di pochi centimetri. Al 35′ arriva il pareggio del Bologna: grande giocata di Garics, che con un colpo di tacco dribbla Nagatomo e mette al centro dove Lazaros tira a botta sicura, è miracolosa la respinta di Handanovic che, però, arriva sui piedi di Pazienza, il cui tiro passa tra numerosi giocatori interisti, impedendo al portiere interista di vedere la palla, che finisce in fondo al sacco: è 1-1. La reazione interista porta al tiro di Cambiasso, respinto per da Curci. Dopo appena un minuto, Icardi si guadagna un calcio di punizione al limite dell’area: il tiro rasoterra di Hernanes, però, si infrange contro folta la barriera bolognese. Dopo due minuti di recupero il primo tempo si conclude sul risultato di 1-1 e tra i fischi del Giuseppe Meazza.

SECONDO TEMPO – Dopo 30 secondi dall’inizio del secondo tempo, Bologna subito pericoloso con un tiro di Khrin: Handanovic si fa trovare pronto e blocca a terra. Al 6′ bella azione dell’Inter che porta al cross rasoterra di D’Ambrosio che attraversa tutto lo specchio della porta: Palacio non impatta per una questione di centimetri. Al 17′ Mauro Icardi risveglia l’Inter dal torpore e con un fantastico destro a giro la mette dove Curci non può arrivare: nerazzurri di nuovo in vantaggio. L’Inter prova ad amministrare, ma al 28′ arriva di nuovo il pareggio del Bologna: la difesa e il portiere interista si addormenta, Koné ne approfitta e insacca alle spalle di Handanovic. La reazione nerazzurra è nel colpo di testa di Icardi che finisce alto sopra la traversa. Al 40′ arriva il primo rigore stagionale: si presenta sul dischetto Diego Milito, la cui esecuzione è pessima e parata da Gianluca Curci. L’ultima occasione è per il Bologna, e capita sui piedi di Acquafresca ma Handanovic respinge in angolo. La gara si conclude sul risultato di 2-2.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy