Inter-Empoli, Andreazzoli in conferenza: “L’Inter è stata antisportiva. Qualcuno ha gettato la palla in campo”

Inter-Empoli, Andreazzoli in conferenza: “L’Inter è stata antisportiva. Qualcuno ha gettato la palla in campo”

Le parole del tecnico dei toscani, in sala stampa, dopo la partita persa contro l’Inter a San Siro

di Federico Spagna, @federico_spagna

L’allenatore dell’Empoli, Aurelio Andreazzoli, ha risposto alla domande dei giornalisti dopo il match con l’Inter perso 2-1. Di seguito le dichiarazioni dell’allenatore della squadra ospite raccolte da Passioneinter.com tramite il proprio inviato in sala stampa:

GIOCO E RISULTATO – “Siamo sofferenti, rammaricati e dispiaciuti. Vedere i ragazzi piangere non è un traguardo che ci si pone nella vita. Abbiamo fatto tanti sacrifici e abbiamo risposto come volevamo. Non è facile giocare contro una squadra così forte, con un pubblico di questo tipo, con una posta in palio esagerata con chi non è abituato a giocare per queste poste in palio. Nell’intervallo avevo chiesto ai giocatori di giocare per loro stessi. Sono andati oltre le mie aspettative. Al di là di come si preparano le partite, gli episodi decidono le partite. Ad esempio Nainggolan ha avuto un assist perfetto dal palo. Handanovic ci ha chiuso più volte la porta, come ha fatto Dragowski nel primo tempo. Ora ci piangiamo addosso e ho detto ai ragazzi che non è una malattia”.

RABBIA IN PANCHINA – “Mi dicono che Gagliardini ha buttato la palla dentro al campo. Ho visto che qualcuno l’ha buttata ma non ho visto chi. Se questo deve essere l’atteggiamento che deve avere una squadra ben venga. Io lotto contro i miei calciatori per questo tipo di atteggiamento e riceverla dalla squadra avversaria non l’accetto. Io ho fatto vedere ai miei ragazzi come sono brave le ragazze a bordo campo a gettare velocemente la palla in campo. Mi è piaciuta invece la direzione di gara di Banti e della squadra arbitrale. A parte il rigore ma fortunatamente non ha inciso sul risultato”.

DOPO LO SVANTAGGIO – “Domenica scorsa siamo andati in vantaggio col Torino e poi ci hanno pareggiato, l’hanno ribaltata facendogli tre gol e poi Sirigu è stato bravo in altre situazioni. Confidavo in questo cambio di energia, non è l’assetto ma la testa che cambia. Il gioco ci ha sostenuto. Durante tutta la mia permanenza non c’è stata una partita in cui hanno deluso le aspettative ed è per questo che soffro per loro”.

Tutte le news sull’Inter: iscriviti al canale Telegram di Passioneinter.com!

QUANTE PRODEZZE DI ICARDI: NESSUNO COME LUI IN AREA 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy