Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

inter news

Inter-Juventus, Conte in conferenza: “Interpretata la gara nel miglior modo. Barella? E’ stato perfetto. Ora testa bassa e pedalare”

Le parole del tecnico nerazzurro al termine della vittoria contro la Juventus di Andrea Pirlo

Martina Napolano

"Antonio Conte, allenatore dell'Inter, ha parlato in conferenza stampa al termine del match contro la Juventus vinto per 2-0 con le reti di Arturo Vidal e Nicolò Barella. Ecco le sue parole: "Sicuramente è una vittoria importante perché come ho detto alla vigilia quando giochi contro la Juventus diventa un parametro per chiunque. Siamo stati bravi, quando vinci la partita contro la Juve significa che hai giocato una gara quasi perfetta. Sono molto contento perché i ragazzi hanno interpretato molto bene la gara. Sono soddisfatto per loro".

""Vidal? E' un giocatore che porta esperienza e personalità, qualità, ma anche dei gol. C'è voluto un po' per carburare anche se ha avuto degli alti e bassi perché ha fatto delle buonissime partite. Ora è in una buona condizione psico-fisica. Al di là del gol ha fatto una buonissima partita. Spero smaltisca il problemino contro la Roma, ma sono contento per lui".

 Antonio Conte, Getty Images

"

""Barella? Ha disputato una buonissima partita, ha fatto quello che gli avevo chiesto. Anche altre volte gli avevo chiesto di svolgere questo compito, è stato molto bravo, incisivo sotto tutti i punti di vista. Spesso per generosità spreca energie e palloni che potrebbero essere buoni. Oggi ha fatto la più bella gara da quando ci sono io. E' stato perfetto sotto tutti i punti di vista".

""E' una vittoria importante perché ottenuta contro la Juventus. Noi abbiamo rispetto per una squadra che per 9 anni ha dominato e che vuole ancora dominare. Il fatto di essere riusciti a vincere anche confrontando le gare dell'anno scorso. Avevo chiesto una prova di maturità, di iniziare a sentire il sangue di questo tipo di partite dove ti giochi i tre punti e molto altro. Sono stati bravi e forti delle delusioni del passato, ma bisogna continuare perché una rondine non fa primavera. Testa bassa e pedalare"