Inter-Juventus, Pirlo (Sky): “Non siamo scesi in campo, inaccettabile. In balia del gioco dell’Inter”

Il tecnico bianconero ha commentato la sconfitta di San Siro

di Andrea Pennacchi

L’Inter stravince il derby d’Italia per 2 a 0, dominando dal primo all’ultimo minuto. I marcatori della serata sono stati Vidal, che sigla il gol dell’ex, e Barella, pescato da un grande lancio di Bastoni. Gli uomini di Antonio Conte si portano al momento al primo posto in classifica agganciando il Milan, che giocherò domani contro il Cagliari. Al termine della gara è intervenuto Andrea Pirlo ai microfoni di Sky, commentando la partita.

Queste le sue parole: “Abbiamo sbagliato l’atteggiamento fin dall’inizio. Se non hai la rabbia di vincere i duelli, poi diventa difficile. Non siamo praticamente scesi in campo. Siamo stati timorosi e avevamo paura dell’attacco dell’Inter. Abbiamo pensato solo alla fase difensiva, ma nemmeno tanto bene. In queste partite devi mettere la stessa voglia e rabbia per stare allo stesso livello, ma noi non l’abbiamo fatto e questo è il risultato”.

Romelu Lukaku, Getty Images

SU RONALDO – “Ronaldo è un attaccante che si muove su tutto il fronte, ha provato a trovare più spazio nella zona di Bastoni. Avevamo preparato le partite sugli inserimenti delle mezzali avversarie, ma poi i gol sono arrivati da lì”.

AMBIZIONI – “Le nostre ambizioni rimangono le stesse. In un lungo percorso capita di fare questi passi falsi, ma l’atteggiamento del genere è inaccettabile: volevamo proporre il nostro gioco e invece siamo stati in balia degli avversari”.

GIOCO LENTO – “Siamo stati lenti nel far giocare la palla. Avremmo dovuto fare gli uno contro uno con Chiesa da una parte e l’inserimento di Ramsey tra le linee. Non è stato così: siamo passati poco dai centrocampisti e loro si chiudevano bene. Se giri troppo dietro, poi il gioco diventa troppo lento. Mi prendo le mie responsabilità”.

Siamo LIVE ora su YouTube. Entra a commentare la partita con noi

freccia

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy