Inter-Juventus, avvio ‘pirotecnico’: i fuochi d’artificio fanno ritardare il via, poi problemi all’occhio per Bonucci

Il calcio d’inizio del match è stato posticipato di qualche istante

di Lorenzo Della Savia

Non è il capodanno cinese, ma la risposta alla domanda se una partita di calcio possa veder ritardare – pur se di pochi minuti – il proprio calcio d’inizio per motivi imputabili al tifo in un periodo in cui il tifo deve starsene, obtorto collo, fuori dagli stadi è sì, e la dimostrazione è arrivata questa sera: InterJuventus, derby d’Italia che ha preso il via negli scorsi minuti, ha visto il proprio calcio d’inizio essere posticipato di qualche istante per via di alcuni fuochi d’artificio fatti esplodere fuori da San Siro, probabilmente dai tifosi. Fuochi d’artificio a causa dei quali non era possibile sentire il fischio iniziale.

Arturo Vidal, Getty Images

Sempre a causa dei fuochi d’artificio – o, meglio, del fumo prodotto dai fuochi d’artificio – dopo neanche due giri d’orologio Leonardo Bonucci, difensore della Juventus, ha avvertito dei problemi all’occhio ed è dovuto uscire momentaneamente dal terreno di gioco, per poi rientrare pochi secondi dopo. Saranno queste – domanda – le premesse per vedere una partita pirotecnica anche in campo? L’impressione, oggi, è che i tre punti contino più di ogni altro fuoco d’artificio.

Siamo LIVE ora su YouTube. Entra a commentare la partita con noi

freccia

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy