Inter-Milan, la moviola di Marelli: “Kessie da rosso? Il VAR poteva intervenire solo in un caso. La verità sul rigore di Lukaku”

Il penalty per il belga è stato annullato per fuorigioco dello stesso attaccante

di Lorenzo Della Savia

E’ vero che una sconfitta – come quella di ieri dell’Inter nella stracittadina contro il Milan – andrebbe giudicata al netto dell’arbitraggio, ma è anche vero che le moviole esistono, i moviolisti esistono, e quanto faccia o non faccia un arbitro nel corso di una partita è cronaca, è notizia, sono fatti. Lo sanno bene, questo, a Radio 24, dove, nel corso della trasmissione Tutti Convocati, viene dedicato uno spazio – denominato Var Anatomy – all’ex arbitro Luca Marelli.

L’ex direttore di gara di Serie A ha commentato, nel corso della trasmissione, tra le altre cose, gli episodi salienti a livello moviolistico del derby di ieri sera. A partire dal rosso mancante a Kessie per il Milan: “Kessie era da espulsione per doppia ammonizione, non per rosso diretto – spiega Marelli – Il VAR sarebbe potuto intervenire, paradossalmente, se il Milan avesse fatto gol”. Infine, sul rigore revocato all’Inter per fuorigioco di Lukaku: “Nel momento in cui Eriksen tocca il pallone per ultimo, Lukaku è in fuorigioco – continua Marelli – Il tocco di Kjaer? Non deve essere considerato”.

>>>Sostienici su Patreon per avere accesso ai contenuti esclusivi<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy