Parla Manfredonia, lo scopritore di Tonali: “Vi dico dove dovrebbe andare a giocare. Quella volta che si ruppe il naso e fece tripletta…”

Il classe 2000 è da lungo tempo nei radar dei nerazzurri

di Lorenzo Della Savia

Lionello Manfredonia è uno dei massimi esperti al mondo di Sandro Tonali. L’ex responsabile del settore giovanile del Brescia, infatti, è stato il primo dirigente a credere veramente che il centrocampista classe 2000 (obiettivo di mercato dell’Inter) potesse sfondare nel calcio professionistico, e, ai microfoni di calciomercato.com, racconta di quando scoprì il talento del giovane: “Era tenuto all’oscuro – ricorda Manfredonia – Sono stato io a segnalarlo a Piscedda, ai tempi ct dell’Italia B, e in un torneo tutti si sono accorti di lui. Ma prima, neanche gli osservatori azzurri l’avevano notato. I suoi allenatori dicevano che non aveva il fisico e ci avrebbe fatto fare brutte figure. Io lo facevo giocare sotto età, si vedeva da subito che aveva talento”.

Ancora Manfredonia, ora sulle caratteristiche di Tonali: “Sandro è un ragazzo che ha personalità, può giocare ovunque – continua – Quello che gli consiglio è di andare in una squadra che lo faccia giocare con continuità. Secondo me il suo ruolo ideale è quello di mezzala. Secondo me un anno in una squadra di metà classifica come il Sassuolo gli può fare bene, per poi andare in una big”.

Manfredonia, infine, rivela un aneddoto riguardante il gioiellino del Brescia: “Giocavamo contro gli Allievi del Vicenza, stavamo perdendo 3-1 – racconta – Entra Sandro e con una tripletta ribaltò il risultato. Fu l’eroe della partita, anche perché rimase in campo nonostante si ruppe il naso. Ero convinto avesse un grande futuro”.

>>>Iscriviti al canale Youtube! Parla con noi ogni giorno in Diretta alle 19<<<

LIVE Calciomercato Inter – Fissato il prezzo di Erisken. Assist da Kondogbia? Skriniar la chiave per Sanchez

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy