Le PAGELLE di Sion-Inter 2-0: Karamoh in evidenza, Dalbert bocciato

I voti e i giudizi di tutti i protagonisti della seconda amichevole pre-season giocata allo stadio ‘Tourbillon’ di Sion, tra i nerazzurri di Spalletti ed i padroni di casa

di Antonio Siragusano

Voto alla partita 5,5 – Match tipicamente estivo, poco godibile con tanti errori tecnici. Il ritmo si mantiene costantemente basso nel corso del primo tempo. Nella seconda frazione le due formazioni, condizionate da caldo e fatica, si allungano notevolmente in favore di un maggiore spettacolo.

Voto alla squadra 5,5 – Non è questa l’Inter che ci aspettiamo di vedere nella prossima stagione e che non merita di arrivare alla sufficienza. Bisogna però considerare che è passata poco più di una settimana dal primo giorno di raduno nerazzurro e che i ragazzi di Spalletti, nonostante gli errori della manovra, non rinunciano a riproporre le giocate richieste e provate in allenamento con il tecnico toscano.

_________________________________________________________________________

PADELLI 5,5 – Chiamato dal primo minuto alle spalle di due giganti come Skriniar e De Vrij, alterna buone parate ad errori che paga a caro prezzo. Sua la responsabilità in occasione del gol del vantaggio svizzero, dopo un’uscita a vuoto sugli sviluppi di calcio d’angolo

DALBERT 4,5 – Spalletti lo schiera nell’inedito ruolo di terzino destro, ma il brasiliano fatica a recepire i compiti da svolgere. Troppo timido ed impacciato in fase offensiva, totalmente spaesato in fase difensiva. Dalla sua corsia, Carlitos fa il bello e il cattivo tempo senza mai essere contrastato.

Dal 46′ D’AMBROSIO 5,5 – Senza dubbio, il suo ingresso consente alla difesa di soffrire meno le spinte degli avversari sulla corsia di destra. Rimane comunque bloccato e poco propositivo in fase offensiva. E’ in leggero ritardo in occasione della seconda rete del Sion.

DE VRIJ 6,5 – E’ solo la sua seconda partita in nerazzurro, ma l’ex centrale della Lazio inizia a mostrare una leadership da top club. Sempre pulito nelle chiusure sugli attaccanti del Sion, rischia forse un po’ troppo in fase di impostazione.

Dal 46′ RANOCCHIA 6 – Si conferma una buonissima riserva a disposizione di Luciano Spalletti. Poche sbavature, senza rubare troppo la scena.

ŠKRINIAR 6 – Mezzo voto in meno rispetto al compagno di reparto, a causa della responsabilità condivisa con tutto il reparto in occasione del secondo gol. Prestazione in calando con il passare dei minuti.

Dal 76′ Zappa s.v.

ASAMOAH 6 – Il ghanese sceglie di non strafare alla sua prima partita da titolare, dopo la panchina iniziale di Lugano. Sicuro sui movimenti difensivi, si mette in evidenza con un paio di filtranti dalla sinistra. Da migliorare l’intesa con Karamoh.

GAGLIARDINI 6 – Prestazione dai due volti per il centrocampista italiano. Ad errori tecnici che rallentano la manovra interista, alterna giocate sopraffine che Politano non riesce a sfruttare.

BORJA VALERO 5,5 – Non riesce quasi mai a rendersi pericoloso. Presenza che si accende ad intermittenza, viene ulteriormente limitata quando passa al ruolo di trequartista.

Dal 68′ SALCEDO 6 – Ancora acerbo, ma pieno di talento. Entra in campo e cerca di trasmettere la sua spensieratezza ai compagni, peccato non basti.

POLITANO 5,5 – L’ex Sassuolo non è al top. Si muove tanto senza palla e mostra tutta la sua pericolosità nell’aggredire gli spazi. Manca ancora la brillantezza degli ultimi 30 metri, un particolare non da poco che gli costa la sufficienza.

Dal 46′ CANDREVA 6 – Fisicamente sembra messo meglio di altri suoi compagni. Da apprezzare le iniziative intraprese a destra e qualche tiro dalla media-lunga distanza.

NAINGGOLAN 6 – Difficile da giudicare, visto che l’infortunio al 23′ lo costringe a terminare anzitempo la sua partita. Un gran tiro nel primo quarto d’ora mette i brividi all’estremo difensore avversario, ma non centra la porta per pochi centimetri.

Dal 23′ EMMERS 6 – Esegue i compiti che Spalletti gli assegna, in prospettiva lascia ben sperare.

KARAMOH 7 – E’ il migliore dei suoi per distacco. Pura esplosività, va vicinissimo al vantaggio con una giocata che incanta le tribune del ‘Tourbillon’. Manca ancora il feeling con Lautaro, ma nell’uno contro uno fa vedere numeri d’alta scuola.

LAUTARO 5,5 – Partita complicata per il giocane centravanti. Si sbatte come un ‘Toro’ fin quando rimane in campo tra le maglie dei difensori del Sion, ma non riesce ad incidere in fase realizzativa.

Dal 68′ ICARDI 6 – Dopo una prima settimana di allenamenti personalizzati, il capitano dell’Inter si concede 20 minuti di gara. Il pressing sulla retroguardia svizzera risulta efficace, ma i pochi palloni giocati in area non lo mettono in condizione di poter fare di più.

SPALLETTI 5,5 – Rinuncia alla difesa a 3, contrariamente a quanto anticipato nella conferenza stampa di venerdì scorso. Chiede ai suoi di mettere in pratica quanto provato nelle sessioni di allenamento dei giorni scorsi, ma la fluidità del gioco nerazzurro è ancora da ricercare. Fallito senza riserve l’esperimento di Dalbert a destra.

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

POLITANO, ANCHE PER LUI RITO DI INIZIAZIONE: ECCOLO IN VERSIONE CANTANTE!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy