Prandelli come Buffon: “A 30 secondi dalla fine l’arbitro dovrebbe avere più tatto”

Il tecnico della Fiorentina accende inutili polemiche dopo la sconfitta contro l’Inter

di pietromagnani
Prandelli

L’Inter ha battuto la Fiorentina al 119 esimo degli ottavi di Coppa Italia, staccando il pass per i quarti di finale, dove affronterà il Milan. Tuttavia, riesumando la moda lanciata da Gigi Buffon dopo l’eliminazione dalla Champions League subita all’ultimo secondo dalla Juventus contro il Real Madrid, il tecnico viola sembra curiosamente non considerare validi i goal all’ultimo minuto di una partita a eliminazione diretta.

Cesare Prandelli, Getty Images

Prandelli infatti in conferenza ha rimarcato come, pur non potendo lasciare un attaccante da solo in area di rigore al 120 esimo: “Potevamo andare ai calci di rigore, mancava un minuto. L’arbitro a trenta secondi dalla fine doveva avere più tatto e andare a rivedere l’azione al VAR”.

In sostanza il partito “dell’immondizia al posto del cuore” e dei “fruttini” sembra aver trovato un nuovo seguace. Tuttavia un dubbio rimane: se a parti invertite il direttore di gara avesse annullato un goal regolarissimo alla Fiorentina, come avrebbe reagito Prandelli?

>>>Sostienici su Patreon per avere accesso ai contenuti esclusivi<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy