Sabato sull’Inter: “Battere la Juve per trovare fiducia. Cessione? Non sono preoccupato”

L’ex calciatore nerazzurro ha poi analizzato la partita con la Fiorentina

di pietromagnani

Antonio Sabato, ex centrocampista dell’Inter, ha parlato ai microfoni di TMW, della situazione in casa nerazzurra a pochi giorni dalla super sfida contro la Juventus.

Sabato ha dichiarato: “Contro la Fiorentina l‘Inter non ha giocato male, specie nel primo tempo. Nella seconda frazione è calata, anche se Lautaro si è mangiato il raddoppio. Va sottolineata però la grande prova anche dei viola. La differenza la fanno i singoli, come dimostrato dall’azione del 2 a 1 tra Barella e Lukaku. Ma se fossi Prandelli sarei soddisfatto, sono in crescita”.

Romelu Lukaku, Getty Images

“I nerazzurri partono sempre bene nella prima frazione e poi calano nella seconda, indietreggiano, concedono campo e rischiano di farsi rimontare. Domenica contro la Juve servirà un atteggiamento diverso, perché una vittoria può significare moltissimo in chiave scudetto. Devono scegliere chi essere: se vincono fanno capire di esserci. Al contrario, dimostrano di essere alle solite”.

Sabato ha poi proseguito: “Le voci sulla cessione del club non mi preoccupano eccessivamente. I cinesi sono così, se lo stato impone delle riduzioni non c’è molto che possano fare. Il calcio gli interessa relativamente, perciò possono applicare dei tagli senza tanti patemi. Ma se anche Suning decidesse di cedere l’Inter, la società rimane appetibile e con molto mercato. Ha blasone e una rosa competitiva. Certo i soldi scarseggiano rispetto a qualche anno fa e bisognerebbe andarci piano con gli investimenti, ma sono fiducioso. L’Inter è l’Inter, è conosciuta nel mondo”.

>>>Sostienici su Patreon per avere accesso ai contenuti esclusivi<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy