Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

inter news

Prandelli: “Inter e Milan alla pari, sarà un derby spettacolare. La squadra nerazzurra gioca male? Non è vero”

La squadra nerazzurra vincendo domani centrerebbe la settima vittoria consecutiva tra coppa e campionato

Raffaele Caruso

"L’ex tecnico della Nazionale Cesare Prandelli è stato intervistato da Tuttosport per fare il punto sulla stracittadina milanese che domani sera infiammerà San Siro: "Il Milan gioca meglio? No, perché secondo me anche l’Inter esprime un buon calcio. Ad esempio, nel primo tempo col Torino la squadra nerazzurra è stata perfetta. Poi nella ripresa è cambiato tutto per merito dei granata che sono cresciuti molto dopo l’intervallo. Ma quando una formazione riesce a esprimere tutti i concetti di gioco, come ha fatto l’Inter nei primi 45 minuti, vuol dire che sta lavorando molto bene".

Partenza alla pari: "Sono due squadre che arrivano molto bene al derby per morale e condizione fisica. Sarà una partita molto interessante perché Spalletti e Gattuso hanno saputo trasmettere alle loro squadra sia l’idea della costruzione che quella della ripartenza. Inter e Milan giocano in modo molto vario, non hanno un unico canovaccio. I nerazzurri hanno 4-5 giocatori abili sulle palle alte. Questa può essere un’arma in più. Ma non vedo il Milan proprio così sprovveduto su questo terreno".

L'analisi della partita: "Mi immagino una partita spettacolare con tante azioni da gol perché Inter e Milan stanno bene e in questa fase della stagione vorranno dimostrare la loro forza senza alcun tipo di speculazione. E chi vince questo derby uscirà con la convinzione giusta per vivere un campionato di alta classifica".

Su Icardi ed Higuain: "Sono due centravanti decisivi perché sentono sempre il gol. Alle loro spalle ci sono tanti giocatori interessanti. Mi piace in particolare Romagnoli perché ha personalità e carisma, sa difendere e costruire. E Bonaventura è migliorato molto da interno di centrocampo. L’avevo convocato per un’amichevole dell’Italia a Bologna, ma allora non aveva ancora trovato la sua giusta collocazione. All’Atalanta giocava da esterno di centrocampo. Adesso con questa nuova posizione riesce a esprimersi al meglio".

"VIDEO – NUMERO CON LA MONETINA PER BOBO VIERI. GUARDA COSA SI INFILA NEL TASCHINO