Serie A – I criteri per la composizione del nuovo calendario

Serie A – I criteri per la composizione del nuovo calendario

Domani a partire dalle ore 12.00 verrà presentata la nuova Serie A

di Antonio Siragusano

Dopo aver portato a termine lo scorso campionato nei mesi di giugno, luglio e agosto – dopo mesi di stop forzato causa Covid-19 – la Serie A è pronta a ripartire con molta determinazione. I primi mesi, sulla falsa riga degli ultimi, presumibilmente non vedranno la presenza del pubblico sulle tribune, a causa di una curva dei contagi in costante aumento nelle ultime settimane anche in Italia. L’idea, però, è quella di riaprire gradualmente porzioni di stadio ai tifosi, sempre nel rispetto di un adeguato distanziamento sociale.

Domani, a partire dalle ore 12.00, sul proprio canale Youtube la Lega Serie A presenterà al mondo intero la composizione del nuovo calendario con il sorteggio in diretta. Come ogni anno, però, vi saranno dei criteri di base che verranno rispettati nella formazione delle varie giornate che avranno inizio a partire dal prossimo 19 settembre. Questi i vincoli adottati:

  1. Nella costruzione delle sequenze di incontri in casa e in trasferta si terrà conto dei seguenti criteri:

    a) non vi possono essere più di due coppie di incontri consecutivi in casa e/o in trasferta per girone;

    b) nel caso in cui vi siano due coppie di incontri consecutivi in casa e/o in trasferta, una coppia di incontri deve necessariamente essere in casa e l’altra in trasferta;

    c) è prevista alternanza assoluta degli incontri in casa ed in trasferta per le seguenti coppie di Società, fatta eccezione per l’ultima giornata di Campionato per Lazio e Roma*:

    GENOA-SAMPDORIA
    INTER-MILAN
    JUVENTUS-TORINO
    LAZIO-ROMA

    d) in tutti i casi in cui ciò è stato possibile, si è tenuto conto delle situazioni di indisponibilità del campo e/o di concomitanza con altri eventi cittadini di speciale rilevanza;

  2. Nella costruzione degli abbinamenti delle società al fine di determinare i singoli incontri si sono seguiti i seguenti criteri:

    a) i derby cittadini di Genova, Milano, Roma e Torino non sono possibili né alla prima né all’ultima giornata, né nei turni infrasettimanali feriali e si effettuano in giornate diverse fra loro;

    b) salvo quanto indicato al punto a) che precede, tutte le Società possono incontrarsi anche alla prima o all’ultima giornata;

    c) non vi può essere alcun incontro ripetuto (stessa partita alla stessa giornata, con lo stesso ordine casa/trasferta) rispetto al Calendario 2019/2020;

    d) nella prima giornata non possono incontrarsi tra loro, indipendentemente dall’ordine casa/trasferta, Società che si sono già incontrate nella prima giornata dei Campionati 2018/2019 o 2019/2020;

    e) nell’ultima giornata non possono incontrarsi tra loro, indipendentemente dall’ordine casa/trasferta, società che si sono già incontrate nell’ultima giornata dei Campionati 2018/2019 o 2019/2020;

    f) le Società partecipanti alla UEFA Champions League (Atalanta, Inter, Juventus e Lazio) non incontrano le Società partecipanti alla UEFA Europa League (Napoli, Milan e Roma) nelle giornate poste tra un turno di UEFA Europa League e un turno successivo di UEFA Champions League.

    * Non avendo a disposizione le Società lo Stadio Olimpico di Roma a partire dal 18 maggio 2021, in vista della gara inaugurale di Euro2020, Lazio e Roma dovranno disputare entrambe in trasferta la 19ª di ritorno e per questo giocheranno entrambe in casa alla 19ª di andata.

>>>Iscriviti al canale Youtube! Parla con noi ogni giorno in Diretta alle 19<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy