Stampa – Mistero Suning: investimenti ridotti al minimo, adesso la Champions è fondamentale

Stampa – Mistero Suning: investimenti ridotti al minimo, adesso la Champions è fondamentale

Centrare il quarto posto sarà fondamentale per il futuro del club

di Simone Tortoriello, @simonzibon

C’è mistero attorno alla reale importanza dell’Inter all’interno del mondo Suning. Complice anche le limitazioni degli investimenti sul calcio imposti dal governo cinese, i proprietari del club nerazzurro non hanno potuto mantenere le promesse fatte ai tifosi: non ci sono stati gli acquisti di squadre satelliti in Inghilterra, Spagna, Portogallo, Belgio e Olanda, e ci sono continui scontri a Nanchino con i consiglieri del board Suning per quanto riguarda il mercato.

POLITICA – Un altro aspetto che ha costretto l’azienda a regolare il suo impegno nel settore calcistico è stata la discesa del patron Zhang Jindong in politica, che è stato eletto delegato dell’Assemblea Nazionale. Dunque, in casa Inter adesso è tempo di vacche magre, con il club costretto all’autofinanziamento, e squadra scollegata dal Jiangsu, l’altro team di casa Suning. Niente famiglia dunque, come aveva auspicato Sabatini, che dopo neanche una stagione ha rassegnato le dimissioni, probabilmente per la poca autonomia relativa al mercato.

CHAMPIONS – Fondamentale dunque sarà la qualificazione in Champions per i nerazzurri, per accrescere il budget dei nerazzurri. Dopo l’acquisto di Lautaro Martinez e il colpo a parametro zero De Vrij, tutti gli altri acquisti saranno legati alle eventuali cessioni.

Leggi anche: Verso Inter-Hellas, aperto anche il terzo anello rosso

Tutte le info sull’Inter: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

MAURO ICARDI, 100 GOL IN SERIE A E PER L’INTER E’ SOLO L’INIZIO

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy